Liam Howlett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Liam Howlett

Liam Howlett (Braintree, 21 agosto 1971) è un disc jockey e musicista inglese, co-fondatore del gruppo britannico The Prodigy.

Nato e vissuto a Braintree, Essex imparò a suonare musica classica al pianoforte fin da bambino. Dalla seconda meta degli anni ottanta cominciò ad interessarsi dell'hip hop, imparò la breakdance e divenne il deejay della sua prima band, i Cut To Kill. In seguito cominciò a comporre la propria musica. Quando lasciò il gruppo cominciò ad interessarsi della musica elettronica ed al mondo dei rave quando partecipò, a 18 anni al suo primo rave, nell'Essex. Iniziò a produrre le prime tracce nel suo studio casalingo nel 1988.

The Prodigy[modifica | modifica sorgente]

Fondò il gruppo The Prodigy con i ballerini Keith Flint e Leeroy Thornhill. Il nome The Prodigy deriva da un sintetizzatore chiamato Moog Prodigy che Liam utilizzò per comporre. Firmò il suo primo contratto con l'etichetta britannica XL Recordings dopo aver fatto ascoltare alcune tracce al capo dell'XL Nick Halkes. Da queste tracce fu estratto il suo primo EP, What Evil Lurks.

Nel 1998 fu offerta a Liam la possibilità di esibirsi in un mix nella trasmissione radio di Marie Anne Hobbs. Il materiale fu la base dell'album The Dirtchamber Sessions Volume One. Alla fine del gennaio 2006 partecipò alla compilation Back to Mine. La compilation includeva alcune delle canzoni preferite da Liam, compresa una nuova canzone chiamata "Wake the fuck up", che fu realizzata come introduzione durante i concerti dei Prodigy nell'autunno/inverno del 2005/2006.

Vita personale[modifica | modifica sorgente]

Il 6 giugno, 2002 Liam sposò un membro delle All Saints, Natalie Appleton.[1] Il loro figlio, Ace Billy, nacque il 2 marzo 2004. Nel tempo libero Liam pratica lo snowboard.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb, Biografia di Liam Howlett in Internet Movie Database. URL consultato il 28 maggio 2007.

Controllo di autorità VIAF: 34659908