Lamberto Zannier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lamberto Zannier (Fagagna, 15 giugno 1954) è un diplomatico italiano.

Laureatosi in legge all'Università di Trieste, è attualmente Segretario Generale dell'OSCE (l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa). Da giugno 2008 a luglio 2011 era anche Rappresentante del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Kosovo in qualità di capo dell'UNMIK (Nations Interim Administration Mission in Kosovo). È stato nominato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon nel giugno 2008[1].

Zannier ha lavorato per più di 30 anni come rappresentante dell'Italia in diverse attività diplomatiche. Prima del suo incarico come Rappresentante Speciale per il Kosovo, ha svolto un ruolo importante presso il Ministero degli Esteri Italiano come Coordinatore per la PESC e la PESD. Tra il 2002 ed il 2006 è stato Direttore del Centro di Prevenzione Conflitti dell'OSCE a Vienna. In questo ruolo ha diretto più di 20 operazioni civili. Tra il 2000 ed il 2002 è stato Rappresentante Permanente per l'Italia del Consiglio Esecutivo dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche alL'Aia. Dal 1997 al 2000 ha presieduto i negoziati per l'adattamento del Trattato sulle Forze Armate Convenzionali in Europa. Dal 1991 al 1997 è stato Capo dell'Ufficio Disarmo, Controllo degli Armamenti e Cooperazione in materia di Sicurezza presso il Segretariato della NATO a Bruxelles. Dal 1º luglio 2011 è Segretario Generale dell'OSCE (l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ United Nations Press Release SG/A/1139

Controllo di autorità VIAF: 26853819 LCCN: no2007119470