La casa dei vampiri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La casa dei vampiri
Titolo originale House of Dark Shadow
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1970
Durata 97 min.
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Dan Curtis
Sceneggiatura Sam Hall e Gordon Russell
Produttore Dan Curtis
Casa di produzione MGM
Fotografia Arthur J. Ornitz
Montaggio Arline Garson
Musiche Bob Cobert
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La casa dei vampiri (House of Dark Shadows) è un film del 1970 diretto da Dan Curtis, basato sulla soap opera Dark Shadows.

Trama[modifica | modifica sorgente]

A casa Collins, un'antica dimora del Maine, arriva Barnabas Collins un uomo che sostiene di essere parente dei padroni di casa. Vista l'effettiva somiglianza con un ritratto di un loro antenato accolgono la sua richiesta, ma poco dopo iniziano dei delitti e viene uccisa anche la nipote del signor Collins. In paese sono presenti due occultisti che credono di avere a che fare con un vampiro e prevedendo il risveglio della giovane nipote la uccidono proprio mentre sta per mordere il fidanzato. Julia, l'occultista, nel frattempo si innamora del vampiro e cerca di convincerlo a farsi curare, ma questi non ne vuole sapere, vuole sposare e trasformare una giovane cameriera. Le mire dell'uno e la gelosia dell'altro scatenano nuovi delitti che verranno fermati solo dal fidanzato della cameriera che uccide Barnabas proprio mentre sta per sposare la giovane.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]