Juan Acuña

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il generale e viceré spagnolo, vedi Juan de Acuña.
Juan Acuña
Juan Acuña, A Coruña.jpg
Scultura dedicata a Juan Acuña nelle vicinanze dello stadio Riazor, La Coruña
Dati biografici
Nome Juan Acuña Naya
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Carriera
Squadre di club1
 ???? Sporting Coruñés  ? (-?)
 ???? Eureka  ? (-?)
1938-1955 Deportivo Deportivo 231 (-?)
Nazionale
1941 Spagna Spagna 1 (-?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Juan Acuña Naya (La Coruña, 14 febbraio 1923La Coruña, 30 agosto 2001) è stato un calciatore spagnolo.

Conosciuto anche come Xanetas, ha trascorso quasi tutta la carriera nel Deportivo La Coruña.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nello Sporting Coruñés, passò all’Eureka, quindi, nel 1938, al Deportivo La Coruña diventandone titolare a 16 anni e guadagnandosi la reputazione, presso i migliori attaccanti della Primera División di portiere difficile da battere. Una delle sue caratterístiche principali, le uscite, cominciò a causargli problemi nei suoi primi anni, nel 1940 subì una lussazione alla spalla che non gli impedì di diventare importante nella promozione in prima divisione in una partita contro il Real Murcia.

A partire dal 1945 cominciò ad avere problemi di peso. Nella stagione 49-50 giocando a Valladolid, in seguito all'uscita ai piedi dell'attaccante Rafa, cadde sulla sua gamba e questi subì accidentalmente una frattura in tre parti della gamba,[1] il che produsse una forte campagna contro di lui, che fu squalificato per varie giornate.

Fu uno dei migliori portieri della sua epoca, vincendo quattro trofei Zamora, il secondo portiere (insieme a Santiago Cañizares) con più trofei Zamora dopo Ramallets, che ne ha vinti cinque, mentre lo stesso Ricardo Zamora ne ha vinti tre.

Si ritirò nel 1959, ricevendo nell’estate del 1961 un omaggio a La Coruña, una partita tra veterani baschi e galleghi seguita da una partita tra Deportivo La Coruña ed Orense Club de Fútbol. Nel 1990 il Deportivo ha creato un premio che porta il suo nome e che si disputa ogni anno nella pre-stagione allo Riazor.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giocò in nazionale poche volte, per equivoci a proposito della sua personalità, per cui fu convocato solo due volte, debuttando nel dicembre del 1941 a Valencia sostituendo il portiere titolare nella seconda metà della gara contro la Svizzera. Per la Coppa del Mondo del 1950 era candidato al posto di possibile sostituto di Ignacio Eizaguirre ma l’allenatore gli preferì Antoni Ramallets.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1941-1942, 1942-1943, 1949-1950, 1950-1951

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) El Mundo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENESCA) Juan Acuña in BDFutbol.com - Base de Datos Histórica del Fútbol Español.

Controllo di autorità VIAF: 87169489