Joseph Plateau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Plateau

Joseph Antoine Ferdinand Plateau (Bruxelles, 14 ottobre 1801Gand, 15 settembre 1883) è stato un fisico belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bruxelles, studiò all'Università di Liegi, dove si laureò in Scienze Matematiche e Fisiche. Venne nominato professore di Fisica sperimentale all'Università di Gand. Nel 1836, Plateau inventò una sorta di stroboscopio, il fenachistiscopio. Consisteva di due dischi, uno dei quali con finestre radiali equidistanti attraverso le quali l'osservatore poteva guardare il secondo disco che conteneva una sequenza di immagini. Quando i due dischi ruotano alla velocità corretta l'osservatore può osservare un'animazione. La proiezione di fotografie stroboscopiche, che creavano l'illusione del movimento, avrebbe poi portato allo sviluppo della tecnica cinematografica.

Plateau studiò anche il fenomeno della capillarità e della tensione superficiale ("Statique expérimentale et théorique des liquides soumis aux seules forces moléculaires", 1873). Contribuì ai primi studi sull'instabilità capillare di un cilindro liquido, e il problema matematico della definizione di una superficie minima con confini dati prende il nome da lui.

Condusse studi esaurienti sulle lamine di sapone e formulò le leggi di Plateau che descrivono la forma di questo genere di superfici.

Affascinato dalla persistenza delle immagini sulla retina, realizzò un esperimento durante il quale fissò il sole in maniera diretta per 25 secondi. La conseguenza di questo esperimento fu la perdita della vista.

Morì a Gand nel 1883.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 36928868