John Wilkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Vescovo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
John Wilkins

John Wilkins (Fawsley, 14 febbraio 1614Chester, 19 novembre 1672) è stato uno scrittore, religioso e filosofo naturalista britannico, fondatore dell'Invisible College e tra i fondatori della Royal Society, e vescovo di Chester dal 1668 alla sua morte.

Fu prelato anglicano e fu tra i protagonisti dell'organizzazione della ricerca scientifica a Oxford e Londra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi ad Oxford nel 1634, intraprese la carriera ecclesiastica e fu precettore di Carlo Luigi, nipote di Carlo I d'Inghilterra e futuro Elettore palatino di Renania.

Vescovo di Chester, fu rettore del Wadham College di Oxford, dove istituì un laboratorio; venne eletto segretario della Royal Society nel 1662. Scrisse numerose opere di cosmologia e un trattato in cui descrive prodigi meccanici. Il suo romanzo protofantascientifico The Discovery of a World in the Moone, un viaggio immaginario con lo scopo di promuovere e divulgare le idee astronomiche, descrive uno dei primi viaggi sulla Luna.

È noto soprattutto per aver proposto una crittografia e una delle lingue artificiali più celebri del XVII secolo, i cui principi vennero esposti nel trattato Mercury, or The Secret and Swift Messenger (1641), il primo libro in lingua inglese sulla crittografia. Nell'opera An Essay towards a Real Character and a Philosophical Language propose un nuovo linguaggio universale per l'uso dei filosofi.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

(elenco parziale)

  • The Discovery of a World in the Moone (1638)[1][2]
  • A Discourse Concerning a New Planet (1640)
  • Mercury, or the Secret and Swift Messenger (1641)
  • Ecclesiastes (1646)
  • Mathematical Magick (1648)
  • A Discourse Concerning the Beauty of Providence (1649)
  • A discourse concerning the gift of prayer: shewing what it is, wherein it consists and how far it is attainable by industry (1651)
  • Vindiciae academiarum (1654), con Seth Ward
  • An Essay towards a Real Character and a Philosophical Language (1668)
  • Of the Principle and Duties of Natural Religion, Londra, 1675.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cromwell's moonshot: how one Jacobean scientist tried to kick off the space race in This Britain, UK, The Independent..
  2. ^ 14 in History, Positive atheism.
  3. ^ Of the Principle and Duties of Natural Religion in Internet Archive, London, 1675.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John J. O'Connor e Edmund F. Robertson, John Wilkins in MacTutor, University of St Andrews, Scotland.

Controllo di autorità VIAF: 17251152 LCCN: n50024704