Ioniano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quaternario
Periodo Epoca Piano Età (Ma)
Quaternario Olocene 0–0.0117
Pleistocene Tarantiano 0,0117–0,126
Ioniano 0,126–0,781
Calabriano 0,781–1,806
Gelasiano 1,806–2,588
Neogene Pliocene Piacenziano Più antico
Suddivisione del Quaternario secondo la Commissione internazionale di stratigrafia dell'IUGS.[1]
Nell'Europa e Nord America, l'Olocene viene suddiviso negli stadi della scala del tempo di Blytt-Sernander: Preboreale, Boreale, Atlantico, Subboreale e Subatlantico. Vi sono molte suddivisioni regionali per il Pleistocene Superiore o Inferiore, di solito queste rappresentano localmente periodi riconosciuti di freddo (glaciale) e caldo (interglaciale). L'ultimo periodo glaciale finisce con il freddo sottostadio del Dryas recente.

Nella scala dei tempi geologici, lo Ioniano, designazione non ancora formalizzata del Pleistocene medio, è il terzo dei quattro piani in cui è suddiviso il Pleistocene, la prima delle due epoche del Quaternario.

È compreso tra 781.000 e 126.000 anni fa.[1][2]

È preceduto dal Calabriano e seguito dal Tarantiano, designazione ancora informale dell'ultimo piano del Pleistocene.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione di Ioniano è stata proposta per il terzo piano del Pleistocene perché gli affioramenti del periodo sono particolarmente evidenti nella costa italiana del mar Ionio.[3]

Definizioni stratigrafiche e GSSP[modifica | modifica wikitesto]

La base dello Ioniano non è ancora stata ufficializzata, ma sarebbe localizzata all'inizio dell'inversione Brunhes-Matuyama, dal momento che il suo culmine coincide con la base del Pleistocene superiore, il quale a sua volta si fissa all'inizio dell'ultima interglaciale (cioè, lo stadio dell'isotopo marino 5) alla base dell'Olocene, ~10,5 ka (ka = mille anni).

GSSP[modifica | modifica wikitesto]

Il GSSP,[2] il profilo stratigrafico di riferimento della Commissione Internazionale di Stratigrafia, non è ancora stato definito al 2010.

Candidati stratigrafici[modifica | modifica wikitesto]

Possibili sezioni appropriate per definire la base del piano Ioniano sono localizzate nell'Italia meridionale. Infatti, durante il Pleistocene inferiore e medio il margine Adriatico-Ionico venne caratterizzato da un tasso d'alta sedimentazione, in risposta all'intensa subsidenza tettonica differenziale e massiva del prodotto sedimentario. Sezioni candidate sono quella di “Montalbano Jonico” (Valle Bradanica, Basilicata) e quella della “Valle di Manche Nord” (San Mauro Marchesato, Bacino di Crotone, Calabria).

Nel primo, una successione spettacolare di marne giacenti prima in profondità nell'Appennino, sono attualmente esposte, anche se sfortunatamente sono inadatte per l'analisi magnetostratigrafica. La più recente, rappresentata da una successione ascendente poco profonda che si sviluppò in un ambiente di piattaforma esterna, ha il vantaggio di una chiara testimonianza biomagnetostratigrafica, che fornisce un controllo più preciso dell'età.

Oltre a queste esposizioni, sono disponibili un numero di carote prelevate nel Mar Ionio (Sito 964) e nell'area del Canale di Sicilia-Capo Rossello (Sito 963) nel corso del programma di esplorazione Ocean Drilling Program, le quali si relazionano bene con le sezioni su terra menzionate sopra in base a un significativo numero di criteri (magnetostratigrafia, biostratigrafia, stratigrafia della sapropel, isotopi stabili, tefrocronologia). L'intervallo corrispondente al piano Ioniano è particolarmente ben rappresentato nel sito 963, dove non vengono evidenziate torbidezza e/o lacune stratigrafiche. Attualmente, la sezione di Montalbano Ionico è la principale candidata per definire i confini Pleistocene inferiore - Pleistocene medio, quando verrà trovata un'affidabile registrazione magnetostratigrafica.

Stadi della paleoclimatologia[modifica | modifica wikitesto]

Stadi faunistici[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del Pleistocene medio si possono evidenziare alcuni stadi faunistici differenziabili in funzione della localizzazione geografica:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chronostratigraphic chart 2014, ICS. URL consultato l'11 agosto 2014.
  2. ^ a b Global Boundary Stratotype Section and Point (GSSP) of the International Commission of Stratigraphy, Status on 2010.
  3. ^ Maria Bianca Cita, Luca Capraro, Neri Ciaranfi, Enrico Di Stefano, Maria Marino, Domenico Rio, Rodolfo Sprovieri und Gian Battista Vai: Calabrian and Ionian: A proposal for the definition of Mediterranean stages for the Lower and Middle Pleistocene. Episodes, 29(2):107-114, Beijing 2006

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

periodo Quaternario
Pleistocene Olocene
Inferiore · Medio · Superiore Preboreale · Boreale · Atlantico · Subboreale · Subatlantico