Il monello della strada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il monello della strada
Una scena del film
Una scena del film
Paese di produzione Italia
Anno 1950
Durata 87 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere avventura
Regia Carlo Borghesio
Soggetto Leo Benvenuti
Sceneggiatura Leo Benvenuti, Marcello Marchesi, Vittorio Metz, Glauco Pellegrini
Produttore Luigi Rovere
Casa di produzione Lux Film
Distribuzione (Italia) Lux Film
Fotografia Arturo Gallea
Musiche Carlo Savina
Scenografia Luigi Ricci
Interpreti e personaggi

Il monello della strada è un film prodotto nel 1950 e diretto da Carlo Borghesio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Carletto Po è un minatore emigrato in Argentina. L'uomo ha sposato per procura una giovane italiana, Anna. Una volta tornato in Italia si presenta a Torino per conoscere finalmente la moglie, ma purtroppo scopre che Anna è morta lasciando solo il piccolo figlio Paolo, avuto da una precedente relazione, e che ora è legalmente figlio di Carletto.

L'uomo cerca inizialmente di liberarsi del bambino, abbandonandolo per strada. Arrivato ad un Luna Park incontra una giovane misteriosa ragazza, che somiglia stranamente ad Anna, che lo invita a tenere con sé il bambino, cosa che Carletto fa, diventando in breve tempo amico di Paolino.

Un giorno però spuntano dei lontani parenti di Paolino, che si offrono di occuparsi del bambino al posto di Carletto; in realtà vogliono solo ottenere la procura sul piccolo, che sta per ereditare una grossa somma di denaro. Carletto lascia a malincuore che gli portino via Paolino, ma una visita della ragazza misteriosa gli aprirà gli occhi sulle vere intenzioni di questi parenti.

Location[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato tra Torino e le colline piemontesi. La villa dei parenti di Paolino è Villa Abegg.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema