Marcello Marchesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcello Marchesi
« Anche le formiche, nel loro piccolo, s'incazzano »
(Marcello Marchesi)

Marcello Marchesi (Milano, 4 aprile 1912Cabras, 19 luglio 1978) è stato un comico, sceneggiatore, regista cinematografico e teatrale, paroliere e cantautore italiano.

Fu anche giornalista, scrittore, autore di canzoni e cantante, autore di programmi televisivi e radiofonici, pubblicitario e talent scout (lanciò fra gli altri Sandra Mondaini, Gino Bramieri, Sofia Loren, Walter Chiari, Gianni Morandi, Cochi e Renato, Paolo Villaggio). La sua vita privata e la sua carriera si incrociarono con le fasi salienti e i personaggi più importanti della storia italiana del 1900.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Marcello Marchesi, uno degli intellettuali più curiosi del dopoguerra, nacque a Milano il 4 aprile del 1912.

Negli anni trenta Andrea Rizzoli lo notò in uno spettacolo studentesco e lo chiamò a collaborare con il giornale umoristico Bertoldo da lui edito. Da lì Marchesi iniziò la sua attività di giornalista per molte testate (tra cui il Marc'Aurelio, il Tascabile di Zavattini, e Omnibus di Leo Longanesi), continuando poi a scrivere programmi radiofonici per l'Eiar, poi Rai (a cominciare da AZ radioenciclopedia del 1937 e Cinquemilalire per un sorriso del 1939, condotto da Corrado, fino ad arrivare negli anni settanta a Quarto Programma, con Maurizio Costanzo, Dino Verde ed Enrico Vaime, e Kursaal) e canzoni per l'Orchestra Circolo Jazz Hot, di cui era cantante solista, e per altri artisti (tra gli altri per Vittorio De Sica).

Fu scrittore e regista di una cinquantina di testi per il teatro di rivista, interpretati da notissimi attori come Carlo Dapporto, Walter Chiari, Ugo Tognazzi, Gino Bramieri, Wanda Osiris, Alberto Sordi. Fu sceneggiatore, insieme con Vittorio Metz, di molti dei film di Totò, e regista di sette film, tra cui Era lui... sì! sì! con Walter Chiari.

Dopo un primo esordio letterario nel 1932 con la raccolta di poesie Aria de Roma, negli anni sessanta pubblicò la trilogia Essere o benessere (1962), Diario futile di un signore di mezza età (1963) e Il sadico del villaggio (1964). Tra i suoi libri figurano anche Il presente si muove, Sancta pubblicitas, Il definizionario, I cento neoproverbi, Il meglio del peggio, I libri degli scherzi, e i romanzi Il malloppo, premio per l’estate 1972, e Sette zie (1977).

Per la televisione scrisse e realizzò spettacoli come L'uomo di mezza età, Te lo ricordi, Invito al sorriso, Ti conosco mascherina, La prova del nove, Questo sì questo no, La piazzetta, Lui e lei, Lei, lui e gli altri, Valentina, Le piace la mia faccia, L'amico del giaguaro e Canzonissima (1968 e 1972).

È considerato il primo copywriter italiano, perché creò, con la nascita della televisione, più di 4.000 caroselli e notissimi slogan pubblicitari («Con quel sorriso può dire ciò che vuole», «Non è vero che tutto fa brodo», «Il signore sì che se ne intende», «Il brandy che crea un'atmosfera»). Morì il 19 luglio 1978 all'età di 66 anni, sbalzato da una forte onda contro uno scoglio, mentre nuotava nel mare di San Giovanni di Sinis, in Sardegna[1].

Canzoni scritte da Marcello Marchesi[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Autori del testo Autori della musica Interpreti
1936 Mai, mai mai Marcello Marchesi Ezio Levi Orchestra Circolo Jazz Hot
1936 Lisetta va alla moda italiana Marcello Marchesi Ezio Levi Vittorio De Sica
1936 Amore e tifo (Elisabetta) Marcello Marchesi Ezio Levi Vittorio De Sica
1936 Io non credo se non vedo Marcello Marchesi Ezio Levi Vittorio De Sica
1936 Dipende da te Marcello Marchesi Ezio Levi Vittorio De Sica
1938 Non si può vivere senza l'amore Marcello Marchesi Mario Nascimbene Trio Vocale Americano Dunk's Rhytm Sisters
1951 Bellezze in bicicletta Marcello Marchesi Giovanni D'Anzi Silvana Pampanini
1962 Il primo whisky Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Gianni Morandi
1962 Che me ne faccio del latino Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Gianni Morandi
1963 Bella tardona Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Marcello Marchesi
1963 Vorrei essere te Marcello Marchesi Mario Bertolazzi Neria Nanni
1963 Sono vivo Marcello Marchesi e Luciano Beretta Mario Bertolazzi Marcello Marchesi
1966 Ho soffrito per te Marcello Marchesi e Leo Chiosso Enzo Jannacci Cochi & Renato, Enzo Jannacci
1968 Ok Carola Marcello Marchesi, Italo Terzoli ed Enrico Vaime Gorni Kramer Ric & Gian
1972 Taratapunziè Marcello Marchesi e Dino Verde Enrico Simonetti e Pippo Baudo Loretta Goggi

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

45 giri[modifica | modifica sorgente]

  • 1963: Che bell'età/Ah! Se avessi vent'anni di meno (CGD, N 9448)
  • 1963: Bella tardona/Sono vivo (CGD, N 9449)
  • 1963: L'età del jazz/Però, però, peccato (CGD, N 9451)

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Varietà radiofonici[modifica | modifica sorgente]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Marcello Marchesi, Aria de Roma, Milano, La Prora, 1932.
  • Marcello Marchesi, Essere o benessere, Milano, Rizzoli, 1962.
  • Marcello Marchesi, Diario futile, Milano, Rizzoli, 1963.
  • Marcello Marchesi, 100 NEOPROVERBI, Vanni Scheiwiller, 1965.
  • Marcello Marchesi, Il malloppo, Milano, Bompiani, 1971. Nuova edizione Milano, Bompiani, 2013. ISBN 88-452-7349-0.
  • Marcello Marchesi, Il meglio del peggio, Milano, BUR, 1975.
  • Autori vari, Scrittori Italiani di aforismi - Il Novecento, Milano, Arnoldo Mondadori, 1996, ISBN 88-04-41029-9.
  • Marcello Marchesi, Sette zie, Milano, RCS - Bompiani, 2001, ISBN 88-452-9105-7.
  • Marcello Marchesi, Il dottor Divago, Milano, Bompiani, 2013. ISBN 88-452-7425-X.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda su mymovies.it.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Il Radiocorriere, annate e fascicoli vari
  • Marcello Marchesi. Il genio senza tempo del signore di mezza età, di AA.VV., Catalogo della mostra omonima, Biblioteca Sormani di Milano, pagg. 127 (2013)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 86890922 LCCN: n95033652