Il dono (Nabokov)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il dono
Titolo originale Дар (Dar)
Autore Vladimir Vladimirovič Nabokov
1ª ed. originale 1937
1ª ed. italiana 1966
Genere Romanzo
Lingua originale russo
Ambientazione Berlino

Il dono è l’ultimo romanzo che Vladimir Nabokov scrisse in russo ed è considerato una sorta di addio al mondo che lo scrittore si stava lasciando alle spalle. Nabokov lo scrisse tra il 1935 e il 1937, durante la sua permanenza a Berlino, e fu pubblicato sotto lo pseudonimo di Vladimir Sirin.

Il quarto capitolo de Il dono, una pseudobiografia del filosofo russo Nikolai Chernyshevski, fu censurato e non pubblicato dal giornale che pubblicò gli altri quattro capitoli che compongono il libro. Il protagonista della storia è Fyodor Godunov-Cherdyntsev, uno scrittore russo che vive a Berlino.

Il figlio di Nabokov, Dmitri, tradusse il primo capitolo del libro dal russo all'inglese e Michael Scammell fece lo stesso per i capitoli rimasti. Nabokov ricontrollò la traduzione di tutti e cinque i capitoli, nel 1961.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura