Hygrocybe coccinea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hygrocybe coccinea
Hygrocybe coccinea 2.jpg
Hygrocybe coccinea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Genere Hygrocybe
Specie H. coccinea
Nomenclatura binomiale
Hygrocybe coccinea
(Schaeff.) P. Kumm., 1871
Caratteristiche morfologiche
Hygrocybe coccinea
Cappello campanulato disegno.png
Cappello campanulato
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Saprotrophic ecology icon.png
Saprofita
Foodlogo.svg
Commestibile

Hygrocybe coccinea (Schaeff.) P. Kumm., Führer Pilzk.: 112 (1871).

L'Hygrocybe coccinea è un fungo piuttosto comune e molto vistoso per via del colore rosso vivo del carpoforo.
Pur se di dimensioni esigue e quindi di resa piuttosto scarsa, molti cercatori lo raccolgono comunque per consumarlo nel misto.
Se ne sconsiglia la raccolta ai meno esperti in quanto potrebbe essere confuso con pericolosi cortinari di piccole dimensioni e di colore rossiccio oppure ocraceo/rosso mattone.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Cappello[modifica | modifica sorgente]

Campanulato, poco carnoso, rosso-ciliegia o rosso-sangue, non molto viscido; 2-5 cm di diametro.

Lamelle[modifica | modifica sorgente]

Rosso ciliegia o arancione, giallastre sul tagliente; distanziate, adnate o decorrenti sul gambo con un dente.

Gambo[modifica | modifica sorgente]

Cilindrico, spesso compresso, cavo, liscio, concolore al cappello, ma più giallo verso la base, lungo 3-8 cm e spesso 5-8 mm.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Rosso-giallognola, acquosa, fragile.

Microscopia[modifica | modifica sorgente]

Spore
Bianche in massa, ellittiche o ovali, 8-10 x 4-5 μm.
Basidi
Tetrasporici.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Cresce gregario in autunno, su prati e pascoli umidi.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Molto buona ma di resa molto scarsa, per cui si consiglia di consumarlo nel misto.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

  • Genere: dal greco hugrós = umido e kúbe = testa, testa umida per la vischiosità del cappello.
  • Specie: dal latino coccineus = rosso vermiglio, per il suo bel colore rosso ciliegia.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Agaricus coccineus Schaeff., Fungorum qui in Bavaria et Palatinatu circa Ratisbonam nascuntur 4: 70 (1774)
  • Hygrocybe coccinea var. umbonata Herink, Sborník severočeského Musea, Historia Naturalis 1: 77 (1958)
  • Hygrophorus coccineus (Schaeff.) Fr., Epicrisis systematis mycologici (Uppsala): 330 (1838)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

(EN) Hygrocybe coccinea in Index Fungorum, CABI Bioscience.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia