Henry Chetwynd-Talbot, XVIII conte di Shrewsbury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Chetwynd-Talbot, XVIII conte di Shrewsbury
Ritratto di Henry Chetwynd-Talbot, XVIII conte di Shrewsbury, di George Frederic Watts, 1865.
Ritratto di Henry Chetwynd-Talbot, XVIII conte di Shrewsbury, di George Frederic Watts, 1865.
Conte di Shrewsbury
In carica 1849 –
1868
Predecessore Charles Chetwynd-Talbot, XVII conte di Shrewsbury
Successore Charles Chetwynd-Talbot, XIX conte di Shrewsbury
Nome completo Henry John Chetwynd-Talbot
Altri titoli III conte Talbot
XVIII conte di Waterford
Nascita 8 novembre 1803
Morte Lacock, 4 giugno 1868
Dinastia Talbot
Padre Charles Chetwynd-Talbot, II conte Talbot
Madre Frances Thomasine Lambert
Consorte Lady Sarah Elizabeth Waterford

Henry Chetwynd-Talbot, XVIII conte di Shrewsbury (8 novembre 1803Lacock, 4 giugno 1868), è stato un politico e ammiraglio inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il secondo figlio, ma più anziano superstite di Charles Chetwynd-Talbot, II conte Talbot e di sua moglie Frances Thomasine, figlia di Charles Lambert. Fu designato Viscounte Ingestre alla morte del fratello maggiore nel 1826 e succedette al padre come III conte Talbot nel 1849. Nel 1860, a seguito di una causa legale, lunga e costosa, nella Camera dei Lord, riuscì, contro le pretese di altri tre partiti, a ereditare i titoli e le proprietà (tra cui Alton Towers) di un lontano parente e divenne il XVIII conte di Shrewsbury e XVIII conte di Waterford.

Carriera Navale[modifica | modifica sorgente]

Entrò nella Royal Navy nel 1817 ed è stato promosso a capitano per le sue azioni durante la battaglia di Navarino nel 1827, dove ha comandato la HMS Filomela. Divenne un Contrammiraglio nel 1854 e di un Vice Ammiraglio e Ammiraglio nel 1865.

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Nel 1830 fu uno dei rappresentati di Hertford. Nel maggio dell'anno seguente fu eletto per Armagh City, posto che tenne fino ad agosto 1831, e poi rappresentò Dublin City fino al 1832.

Tornò alla Camera dei Comuni come uno dei due rappresentanti per Staffordshire del Sud nel 1837, posto che mantenne fino al 1849, quando ereditò la contea.

Nel 1858 è stato giurato del Privy Council.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò, l'8 novembre 1828, Lady Sarah Elizabeth (10 novembre 1807-13 ottobre 1884), figlia di Henry Beresford, II marchese di Waterford. Ebbero otto figli:

  • Charles Chetwynd-Talbot, XIX conte di Shrewsbury (13 aprile 1830-11 maggio 1877);
  • Lady Victoria Susan (27 febbraio 1831-8 giugno 1856);
  • Sir Walter Cecil (27 marzo 1834-13 maggio 1904), sposò in prime nozze Mary Georgiana Mundy, ebbero una figlia, e in seconde nozze Beatrix de Grey;
  • Lady Constance Harriet (15 giugno 1836-10 ottobre 1901), sposò William Kerr, VIII marchese di Lothian, non ebbero figli;
  • Lady Gertrude Frances (21 marzo 1840-30 settembre 1906), George Herbert, XIII conte di Pembroke, non ebbero figli;
  • Sir Reginald Arthur James (11 luglio 1841-15 gennaio 1929), sposò Margaret Jane Stuart-Wortley, non ebbero figli;
  • Lady Adelaide (8 luglio 1844-16 marzo 1917), sposò Adelbert Cust, III conte di Brownlow, non ebbero figli;
  • Sir Alfred (14 settembre 1848-9 maggio 1913), sposò Emily de Grey, non ebbero figli.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì nel giugno 1868. Sua moglie gli sopravvisse sedici anni e morì nel mese di ottobre 1884, all'età di 76 anni.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Bagno