Hannes Swoboda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
Hannes Swoboda

Capogruppo dell'S&D al Parlamento Europeo
Durata mandato 1 gennaio 2012 –
1 luglio 2014
Predecessore Martin Schulz
Successore Gianni Pittella

Dati generali
Partito politico Partito Socialdemocratico Austriaco

Johannes (Hannes) Swoboda (Bad Deutsch-Altenburg, 10 novembre 1946) è un politico austriaco, di orientamento socialdemocratico.

Dal gennaio 2012 è presidente del gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento europeo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Swoboda si diplomò nel 1964 e studiò giurisprudenza ed economia presso l'Università di Vienna, laureandosi nel 1972[1][2]. Nel 1972 cominciò a lavorare presso il dipartimento per gli affari economici della Camera del lavoro di Vienna, occupandosi di finanza e politica ambientale[2]. Tra il 1976 e il 1986 diresse il dipartimento per la politica municipale, economica, sanitaria e abitativa della Camera del lavoro di Vienna[2].

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Swoboda si iscrisse al Partito socialdemocratico austriaco (SPÖ) nel 1971[3]. Tra il 1978 e il 1983 fu consigliere distrettuale della SPÖ a Vienna, e nel 1983 fu eletto membro dell'assemblea e del consiglio municipale di Vienna, di cui coordinò il gruppo socialdemocratico tra 1986 e 1988[2][3]. Nel 1988 fu nominato consigliere comunale responsabile per lo sviluppo urbano, la pianificazione e le risorse umane, nel 1991 fu nominato responsabile per lo sviluppo urbano, la pianificazione e i trasporti e tra il 1994 e il 1996 fu responsabile per lo sviluppo urbano, la pianificazione e le relazioni esterne della città[1][2]. Tra il 1988 e il 2011 presiedette la sezione SPÖ di Meidling[3]. Swoboda è membro del comitato esecutivo della SPÖ di Vienna dal 1989 e membro del comitato esecutivo federale del partito dal 1997[3]. Dal 1995 al 2010 è stato responsabile federale della SPÖ responsabile per l'istruzione[3].

Swoboda è membro del Parlamento europeo ininterrottamente dall'11 novembre 1996[1][4]. Ha presieduto la delegazione austriaca nel gruppo socialista al Parlamento europeo tra il 1996 e il 2004, ed è stato il candidato di punta dell'SPÖ alle elezioni europee del 2004 e del 2009[3][4]. È stato vicepresidente del gruppo socialista e dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento europeo dal 1997 al 2012[3]. Nello stesso periodo è stato anche vicepresidente della delegazione interparlamentare per le relazioni con l'Europa sudorientale[2].

Capogruppo al Parlamento europeo[modifica | modifica sorgente]

Dopo le dimissioni di Martin Schulz, nel gennaio 2012 Swoboda è stato eletto presidente del gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento europeo[4].

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • The Hidden Agenda of the Information Society: Global Trends and Local Choices, con Viktor Klima, Susan Ness e Franz Vranitzky (Vienna: Studien Verlag, 1997)
  • Buchinger Kocht Europa, con Bernhard Angerer, Manfred Buchinger e Ulli Knes (Vienna: Echomedia, 1998)
  • Mein Europa. Auf der Suche nach Sicherheit und Freiheit (Vienna: ECHO-Verlag, 1999)
  • Europatagebuch 1999/2000: An den Grenzen Europas (Vienna: Zukunftswerkstätte und Kulturwerkstätte, 2000)
  • Der Schlossplatz in Berlin. Bilanz einer Debatte (Berlin: B & S Siebenhaar, 2002)
  • Tour d’Europe. Etappen auf dem Weg zu einem neuen Europa (Klagenfurt/Celovec: Wieser-Verlag, 2002)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (DE) Hannes, Sito personale di Hannes Swoboda. URL consultato il 25 novembre 2012.
  2. ^ a b c d e f Hannes Swoboda, Gruppo S&D al Parlamento europeo. URL consultato il 25 novembre 2012.
  3. ^ a b c d e f g (EN) Curriculum vitae, Sito personale di Hannes Swoboda. URL consultato il 25 novembre 2012.
  4. ^ a b c (EN) About me, Sito personale di Hannes Swoboda. URL consultato il 25 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici
al Parlamento europeo
Successore Flag of Europe.svg
Martin Schulz gennaio 2012 - in carica

Controllo di autorità VIAF: 22992895 LCCN: n80001814