Hœnsa-Þóris saga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Hœnsa-Þóris saga (che in italiano significa Saga di Þórir del Pollame) è una saga degli Islandesi scritta in norreno in Islanda intorno al XIII-XIV secolo; in tempi moderni questa saga è stata pubblicata nell'Altnordische Textbibliothek.

La saga narra la storia di Hœnsa-Þórir (o Þórir del Pollame), un proprietario terriero islandese ricco ma impopolare: egli si rifiuta di cedere un po' di paglia ai suoi vicini per proteggersi per l'inverno e, quando questi la rubano, Hœnsa-Þórir li brucia vivi nella loro cascina. Segue una vendetta su di lui, che muore decapitato.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Hœnsa-Þóris saga in Altnordische Textbibliothek (volume II), W. Baetke (editore), Halle, 1953.
  • I miti nordici, Gianna Chiesa Isnardi, Longanesi, Milano, 1991, ISBN 88-304-1031-4; pagina 690.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]