Fóstbrœðra saga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Fóstbrœðra saga (in italiano: Saga dei fratelli di sangue) è una saga degli Islandesi scritta in Islanda intorno al XIII-XIV secolo. Questa saga narra le vicende dei fratelli di sangue Þorgeirr e Þormóðr, ambientate in Islanda e fuori nell'XI secolo.

Þorgeirr è un guerriero capace e coraggioso fino alla pazzia, che uccide persone per inezie e per svago. Þormóðr è un personaggio più complesso: egli è un guerriero, un attaccabrighe e contemporaneamente un poeta; la saga contiene alcuni componimenti a lui attribuiti, inclusi passi di un lai sul suo fratello di sangue.

La saga si è conservata in differenti versioni e una lunga controversia è accesa su quale manoscritto rappresenti la versione più simile all'originale. In particolare il dibattito si focalizza su alcune frasi della saga che non corrispondono allo stile convenzionale di questo genere letterario.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Íslenzk Fornrít VI - Vestfirðinga sögur, Björn K. Þórólfsson e Guðni Jónsson (editori), Hið íslenzka fornritafélag, Reykjavík, 1943.
  • The Saga of the Sworn Brothers. Translated by Martin S. Regal. In: Viðar Hreinsson (General Editor): The Complete Sagas of Icelanders including 49 Tales. Reykjavík: Leifur Eiríksson Publishing, 1997. Volume II, pp. 329-402. ISBN 9979-9293-2-4.
  • Um Fóstbræðrasögu, Jónas Kristjánsson, Stofnun Árna Magnússonar, Reykjavík, 1972.
  • I miti nordici, Gianna Chiesa Isnardi, Longanesi, Milano, 1991, ISBN 88-304-1031-4; pagina 687.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]