Guerra Junqueiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abílio Manuel Guerra Junqueiro

Abílio Manuel Guerra Junqueiro (Freixo de Espada à Cinta, 17 settembre 1850Lisbona, 7 luglio 1923) è stato uno scrittore portoghese.

Fu considerato, alla sua morte, il vate nazionale. l suoi umori satirici si rivolsero dapprima contro una società corrotta e sfruttatrice: La morle di Don Giovanni (A morte de dom Joao, 1874), La vecchiaia del Padre Eterno (A velhice do Padre Eterno, 1885); poi, nel poema allegorico Patria (1896), contro la dinastia dei Braganza e l'alleata Inghilterra. Nelle liriche Gli umili (Os simmples, 1892) cantò invece l'innocenza del cristianesimo primitivo.


Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Viagem À Roda Da Parvónia
  • A Morte De D. João (1874)
  • Contos para a Infância (1875)
  • A Musa Em Férias (1879)
  • A velhice do padre eterno (1885) }
  • Finis Patriae (1890)
  • Os Simples (1892)
  • Pátria (1915)
  • Oração Ao Pão (1903)
  • Oração À Luz (1904)
  • Poesias Dispersas (1920)
  • Duas Paginas Dos Quatorze Annos
  • O Melro


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22150838 LCCN: n82036031