Grigore Moisil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grigore Moisil

Grigore Moisil (Tulcea, 10 gennaio 1906Ottawa, 21 maggio 1973) è stato un matematico rumeno. Si occupò principalmente di logica matematica, algebra ed equazioni differenziali. Ha inoltre dato un importante contributo all'introduzione dei primi computer in Romania. Moisil fu anche membro dell'Accademia delle Scienze di Bologna e dell'Instituto Internazionale di Filosofia.

La vita[modifica | modifica sorgente]

Grigore Moisil è nato nel 1906 a Tulcea da una famiglia intellettuale. Suo nonno, Grigore Moisil, un esponente del clero, fu uno dei fondatori del primo liceo rumeno a Nasaud. Suo padre, Costantin Noisil (1867-1958) fu un professore di storia, archeologo e numismatico - come membro dell'Accademia Rumena ricoprì l'incarico di direttore dell'ufficio di numismatica dell'accademia. Sua madre, Elena (1863-1949), fu un'insegnante a Tulcea, più tardi divenne direttore della scuola "Maidanul Dulapuli" a Bucarest (ora la scuola ha assunto il nome di "Enachita Vacarescu").

Grigore Moisil frequentò le scuole elementari a Bucarest, poi il liceo a Vaslui e a Bucarest (presso il liceo "Spiru Haret") tra il 1916 e il 1922. Nel 1924 si iscrisse alla facoltà di Architettura presso il Politecnico di Bucarest e anche alla facoltà di Matematica presso l'università di Bucarest. Mostrò un forte interesse nel campo della matematica, tanto da lasciare il Politecnico nel 1929, anche se aveva già superato tutti gli esami del terzo anno. Sempre nel 1929 discusse la sua tesi per il Dottorato in Filosofia "Meccanica Analitica dei Sistemi Continui" davanti alla commissione che aveva Gheorghe Titeica in veste di presidente e Dimitrie Pompeiu e Anton Davidoglu come membri. La tesi venne pubblicata lo stesso anno dalla casa editrice Gauthier-Villars a Parigi e ricevette critiche positive da Vito Volterra, Tullio Levi-Civita e Paul Lévy.

Nel 1930 va alla Sorbona di Parigi per ulteriori studi di matematica, che si concludono l'anno successivo con la pubblicazione dello scritto Sulle classi di sistemi di equazioni con derivate parziali dalla fisica matematica. Nel 1931 ritorna in Romania dove gli viene assegnata una cattedra alla facoltà di Matematica presso l'università di Iaşi. Grazie alla borsa di studio Rockfeller lascia nuovamente l'insegnamento e parte alla volta di Roma dove rimarrà un anno a curare i suoi studi.

Nel 1932 ritorna a Iaşi dove rimarrà per i successivi dieci anni, collaborando col professor Alexanru Myller. Istituisce per la prima volta un corso di algebra moderna in Romania, presso l'Università di Iaşi, nominato "Logica e teoria della prova". Nello stesso periodo comincia a scrivere una serie di saggi basati sul lavoro di Jan Łukasiewicz riguardo alle logiche polivalenti. Le sue ricerche in logica matematica sono le pietre miliari per altri lavori significativi che verranno successivamente svolti sia in Romania che in altri paesi quali Argentina, Iugoslavia, Cecoslovacchia e Ungheria. Durante il periodo trascorso presso l'università di Iaşi ha completato delle ricerche molto importanti per le numerose nuove idee e per il suo modo di trovare e usare nuove connessioni tra concetti di diverse aree della matematica.

Moisil pubblicò scritti di meccanica, analisi, geometria, algebra e logica matematica. Ha sviluppato un'estensione multi-dimensionale della derivata aureolare di Pompeiu e studiò le funzioni monogeniche di una variabile ipercomplessa con applicazioni alla meccanica. Moisil introdusse anche l'agebra trivalente e polivalente che chiamò algebra di Łukasiewicz (chiamata anche algebra di Łukasiewicz-Moisil) e le usò nella logica e studio della teoria degli automi. Creò nuovi metodi per analizzare gli automi a stati finiti e diede molti contributi nel campo della teoria degli automi in algebra. Moisil insistette e ricevette importanti contributi circa le creazione dei primi computer in Romania. Svolse un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'informatica in Romania e nell'educazione della prima generazione di informatici rumeni. È stato insignito, postumo, nel 1996, con il titolo di Pioniere Informatico dall'IEEE.

Controllo di autorità VIAF: 25508927 LCCN: n80137979

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica