Googol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Googol

Il googol (pronuncia inglese [ˈɡuːɡɒl][1], in italiano /ˈgugol/) è il numero intero esprimibile con 1 seguito da 100 zeri[1], cioè pari a 10100.

Il googol in cifre è il seguente:

10 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000 000

Il termine è stato ideato e divulgato dal matematico americano Edward Kasner nel 1938 nel suo libro Matematica e immaginazione, per illustrare la differenza tra un numero enorme e l'infinito; il nome gli era stato suggerito estemporaneamente dal nipotino di 9 anni Milton Sirotta[2].

Un googol è circa pari al fattoriale di 70 (per la precisione, 70! è circa 1,198 googol); i suoi unici fattori primi sono 2 e 5, ciascuno presente 100 volte. Scritto in notazione binaria, occupa 333 bit.

In matematica, il googol non ha un significato particolare, se non quello di essere utile per un confronto con altri numeri incredibilmente grandi, come quello di atomi nell'universo visibile (stimato tra 1072 e 1087) o quello delle possibili partite a scacchi (circa 10120)[3].

Un tale numero è decisamente inutile per misurare una qualunque grandezza nella realtà ma, nonostante questo, sono stati dati dei nomi anche a numeri più grandi, come il megistone o il numero di Graham. Persino contando tutte le particelle esistenti nell'universo conosciuto non si raggiungerebbe che un miliardesimo di miliardesimo di un googol.[4]

Kasner ha utilizzato anche il termine googolplex (in italiano anche gugolplesso) per denotare l'intero esprimibile con 1 seguito da un googol di zeri.

Il termine è all'origine del nome Google, adottato da Larry Page e Sergey Brin, fondatori di Google Inc., azienda che gestisce l'omonimo motore di ricerca. L'alterazione nello spelling fu dovuta a un errore compiuto nella scrittura del termine googol ai tempi della prima registrazione del dominio, come descritto nel libro The Google Story di David A. Vise.[5][2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b googol - definition of googol by Macmillan Dictionary. URL consultato il 10 luglio 2012.
  2. ^ a b Katia Antonacci, Da Googol a Google, Redazione Marconi Magic Box, 2009. URL consultato il 10 agosto 2012.
  3. ^ Guido Trombetti, Partita a scacchi con l'universo, matematicaliberaricerca, Tratta da Il Mattino del 28-07-2005. URL consultato il 15 agosto 2012.
  4. ^ Il numero di atomi effettivamente presenti nell'universo non è conosciuto. Peraltro stime ragionevoli basate sul numero di galassie esistenti, sul numero di stelle mediamente presenti in ogni galassia e sul numero di atomi che mediamente costituiscono una stella fanno ritenere che il numero di atomi presenti nell'universo sia compreso fra 1079 e 1081. Vedi ad esempio le discussioni (in inglese) qui e qui.
  5. ^ David Koller, Origin of the name "Google", 2004. URL consultato il 10 agosto 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica