Giambattista Bosco Lucarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Giambattista Bosco Lucarelli
Bandiera italiana
Assemblea costituente
Giambattista Bosco Lucarelli
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione avvocato
Gruppo Democratico Cristiano
Collegio Campobasso
Incarichi parlamentari
  • Vicepresidente dell'Assemblea Costituente
  • Componente della Commissione per i trattati internazionali
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Legislatura I
Gruppo Democratico Cristiano
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Legislatura II
Collegio Benevento
Incarichi parlamentari
  • Componente della I Commissione (Affari interni)
  • Componente della Commissione speciale per l'esame dei provvedimenti relativi ai danni di guerra

Giambattista Bosco Lucarelli (Benevento, 21 maggio 188122 aprile 1954) è stato un avvocato e politico italiano. Sottosegretario nel Gabinetto Facta, fu vicepresidente dell'Assemblea costituente, deputato, senatore e Sindaco di Benevento.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Importante figura politica del Sannio, all'età di venti anni fondò l'Associazione democratica cristiana e l'Unione giovanile cattolica. Ottenuti molti consensi in queste iniziative proseguì la sua opera fondando una Banca cattolica del Sannio e una Federazione delle casse rurali, leghe di agricoltori e cooperative.

Nel 1911 venne eletto Sindaco di Benevento adoperandosi in importanti iniziative come lo sviluppo dell'Istituto industriale che ora porta il suo nome.

Nel 1919 aderì al Partito Popolare diventando in breve tempo vicepresidente nazionale del partito.

Deputato dal 1919 al 1926, effettuò numerosi interventi a favore della parificazione dei diritti fra cooperative socialiste e cattoliche. Sostenitore del decentramento amministrativo, mirò a ricostituire l'antico Sannio fondendo le province di Benevento, Avellino e Campobasso.

Sottosegretario per l'Industria e il Commercio durante il Gabinetto Facta, decadde dal mandato parlamentare a seguito della presa del potere da parte del fascismo.

Tornò nuovamente alla vita politica al termine della seconda guerra mondiale quando fu eletto deputato all'Assemblea costituente ottenendo anche l'incarico di vicepresidente.

Fu anche deputato, senatore e presidente della Deputazione provinciale di Benevento.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alfredo Zazo, Dizionario bio-bibliografico del Sannio, Napoli, Fausto Fiorentino, 1973.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidenti della Provincia di Benevento Successore Stemma Provincia di Benevento.png
Antonio Venditti 2 marzo 1903 - 9 agosto 1908 Giuseppe Montella I
Alberto Perrelli 20 maggio 1944 - 6 febbraio 1948
(come Presidente della Deputazione provinciale)
Giuseppe Iannelli II