Georges Passerieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georges Passerieu
Passerieu.jpg
Dati biografici
Nome Georges Léon Passerieu
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1914
Carriera
Squadre di club
1906-1908 Peugeot Peugeot
1909 Griffon
1910 Individuale
1911 La Française La Française
1912 Individuale
1913 Automoto Automoto
1914 Phebus
Atala-Dunlop Atala-Dunlop
Statistiche aggiornate al luglio 2011

Georges Passerieu (Londra, 11 ottobre 1885Epinay-sur-Orge, 5 maggio 1928) è stato un ciclista su strada e pistard francese. Professionista dal 1906 al 1914, colse due podi al Tour de France, corsa in cui vinse anche sette tappe, e si aggiudicò nel 1907 sia la Parigi-Roubaix che la Parigi-Tours.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "L'inglese di Parigi" per i suoi natali londinesi, Passerieu fu un ciclista capace di imporsi su strada e su pista.

Passò professionista nel 1906, dopo essersi aggiudicato il campionato francese di mezzofondo, e partecipò subito al Tour de France, dove si impose in due tappe e chiuse secondo dietro al connazionale René Pottier la classifica generale. In quella stessa stagione corse anche la Parigi-Roubaix, in cui fu settimo, e ottenne un secondo posto nella Parigi-Tourcoign.

Nel 1907 al Tour de France fu quarto e vinse ancora due tappe e riuscì ad imporsi nella Parigi-Roubaix e Parigi-Tours.

Nel 1908 vinse tre tappe al Tour de France e chiuse terzo la classifica generale; fu inoltre l'unico ciclista in quell'edizione del Tour a scalare il Ballon d'Alsace senza scendere dalla sella. Ottenne inoltre diversi piazzamenti nelle prove in linea francesi: settimo alla Parigi-Roubaix e quarto alla Bordeaux-Parigi.

Nel 1909 partecipò alla Milano-Sanremo ma chiuse lontano dai migliori, fu ventesimo, vinse la Parigi-Digione e fu chiamato a correre il Grand Prix Wolber in cui vinse una tappa. Si distinse anche nelle prove su pista chiudendo terzo la Sei giorni di Berlino.

Dal 1910 colse ancora qualche piazzamento, anche se non riuscì più a vincere. Fu secondo nel Circuito di Touraine e quinto nella Milano-Modena nel 1911, ottenne ancora risultati anche nella Roubaix, nel campionato francese e nella Bordeaux Parigi, tuttavia il suo ultimo acuto fu il secondo posto nella Parigi-Tours del 1913 dietro Charles Crupelandt.

Anche suo fratello François fu ciclista, ma di lui non si conosce nulla.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Tour de France
5ª tappa Tour de France
13ª tappa Tour de France
Parigi-Digione
1ª tappa Grand Prix Wolber

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati francesi, Mezzofondo

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1906: 2º
1907: 4º
1908: 3º
1911: ritirato (2ª tappa)
1913: ritirato (2ª tappa)
1914: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1906: 7º
1907: vincitore
1908: 6º
1911: 6º
1912: 21º
1913: 8º
1914: 15º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]