George Van Biesbroeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti: 16
990 Yerkes 23 novembre 1922
993 Moultona 12 gennaio 1923
1024 Hale 2 dicembre 1923
1027 Aesculapia 11 novembre 1923
1033 Simona 4 settembre 1924
1045 Michela 19 novembre 1924
1046 Edwin 1º dicembre 1924
1079 Mimosa 14 gennaio 1927
1270 Datura 17 dicembre 1930
1312 Vassar 27 luglio 1933
1464 Armisticia 11 novembre 1939
2253 Espinette 30 luglio 1932
2463 Sterpin 10 marzo 1934
3211 Louispharailda 10 febbraio 1931
3378 Susanvictoria 25 novembre 1922
3641 Williams Bay 24 novembre 1922

George Achille Van Biesbroeck (Gand, 21 gennaio 188023 febbraio 1974) è stato un astronomo belga naturalizzato statunitense.

Inizialmente fu un ingegnere civile ma nel 1904 lasciò tale professione per entrare a far parte del personale dell'Osservatorio Reale del Belgio ad Uccle, vicino Bruxelles. Nel 1915 fu invitato a lavorare presso l'Osservatorio Yerkes nel Wisconsin. Portò la sua famiglia con sé negli Stati Uniti, dove svolse ricerche sulle stelle doppie, comete, asteroidi e stelle variabili. Andò in pensione nel 1945, pur rimanendo molto attivo. Nel 1963 tornò al lavoro andando al Lunar and Planetary Laboratory a Tucson sotto la direzione di Gerard Kuiper.

Durante la sua carriera astronomica scoprì la cometa periodica 53P/Van Biesbroeck, ed altre due comete non periodiche, la C/1925 W1 (Van Biesbroeck 1) e la C/1935 Q1 (Van Biesbroeck 2); scoprì inoltre sedici asteroidi.

Nel 1957 gli fu assegnata la Medaglia James Craig Watson.

In onore di Van Biesbroeck è stato attribuito il suo nome all'asteroide 1781 Van Biesbroeck, al cratere Van Biesbroeck sulla Luna ed alla stella nana rossa Wolf 1055 AB (battezzata Stella di Van Biesbroeck).

L'American Astronomical Society ha istituito il Premio George Van Biesbroeck in suo onore. Controllo di autorità VIAF: 6795423 LCCN: n2005002982