Filiberto Menna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Filiberto Menna (Salerno, 11 novembre 1926Roma, 9 febbraio 1988) è stato uno storico dell'arte italiano, studioso di arte moderna, docente universitario all'Università di Salerno e all'Università La Sapienza di Roma.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre era Alfonso Menna, sindaco di Salerno dal 1956 al 1970.Laureato in medicina prima che in storia dell'arte. Grazie alla sua pubblicazione di La profezia di una società estetica, trova affinità poetica con l'artista sarda Maria Lai. Nel 1959 sposò Bianca Pucciarelli, poetessa nota con lo pseudonimo di Tomaso Binga. A partire dal 1960 si delinearono con chiarezza i tratti salienti dell’orientamento critico del Menna. Del 1962 il suo primo libro, un importante saggio dedicato a Mondrian, artista che ricorrerà costantemente nella biografia intellettuale di Menna, il quale prosegue le sue ricerche nell’ambito delle Avanguardie storiche occupandosi di Futurismo si schierò nettamente a favore delle forme più rigorose di astrazione, in altri interventi approfondì la natura e il design, da tale esperienza nacque il libro Industrial design. ( nel quale è già pienamente sviluppato il tema di una possibile integrazione dell’arte con la produzione industriale e quindi con la società moderna. Sempre attento a riflettere sul ruolo della critica (Critica della critica, 1980) e a discutere i temi dell’architettura e del disegno industriale (Industrial Design, 1962, La regola e il caso. Architettura e società, 1970), nel corso degli anni Filiberto Menna ha accompagnato l’impegno di ricerca con un’intensa attività curatoriale - è stato, tra l'altro, commissario alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale di Roma – e di critica militante.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La linea analitica dell'arte moderna. Le figure e le icone, Einaudi 1975
  • Critica della critica, Feltrinelli 1981
  • William Hogarth. L'analisi della bellezza, Edizioni 10/17 1988
  • Il progetto moderno dell'arte, Politi 1988
  • Alberto Faietti. Cenere d'argento, Mazzotta 1989
  • Antonio Bueno. Viaggio intorno alle impronte, Bora 1990
  • Mondrian. Cultura e poesia, Editori Riuniti 1999
  • La linea analitica dell'arte moderna. Le figure e le icone, Einaudi 2001
  • La profezia di una società estetica. Saggio sull'avanguardia artistica e sul movimento dell'architettura moderna, Editoriale Modo 2001

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Achille Bonito Oliva e Angelo Trimarco (a cura di), Filiberto Menna. Il progetto moderno dell'arte, Bruno Mondadori (2010)
  • Angelo Trimarco, Filiberto Menna. Arte e critica d'arte in Italia, 1960-1980, La città del sole (2008)
  • Stefania Zuliani (a cura di), La linea analitica dell'arte contemporanea, Electa (2010)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie