EuroBrun ER188

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
EuroBrun ER188
Oscar Larrauri 1988 Canada.jpg
Oscar Larrauri alla partenza del Gran Premio del Canada 1988
Descrizione generale
Costruttore bandiera  EuroBrun
Categoria Formula 1
Squadra EuroBrun Racing
Progettata da Mario Tollentino
Bruno Zava
Sostituita da EuroBrun ER188B
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Ford Cosworth DFZ 3.5 V8
Trasmissione EuroBrun/Hewland a 6 rapporti manuale+retromarcia
Dimensioni e pesi
Passo 2.740 mm
Peso 500 kg
Altro
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Brasile 1988
Piloti 32. Oscar Larrauri
33. Stefano Modena
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
16 0 0 0

La EuroBrun ER188 è stata la prima vettura prodotta dal team EuroBrun Racing per partecipare al campionato mondiale di Formula 1 1988. Guidata da Oscar Larrauri e Stefano Modena fece il proprio debutto al Gran Premio del Brasile 1988.

Ispirata all'Alfa 184T e progettata da Mario Tollentino e Bruno Zava, aveva il suo principale limite nell'aerodinamica poco efficace. I due piloti, infatti, non riuscirono mai a terminare a punti, mancando per dodici volte la qualificazione, ed ottenendo un undicesimo posto come miglior risultato per mano di Stefano Modena. Questa serie di prestazioni deludenti indusse, a fine stagione, Pavanello a ritirare il suo appoggio finanziario, tanto che per l'anno seguente la scuderia italiana schierò solamente una vettura.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Telaio[modifica | modifica sorgente]

Pavanello, che a metà degli anni ottanta aveva gestito il team dell'Alfa Romeo in Formula 1, era ancora in possesso dei telai utilizzati per le 183T, 184T e 185T, visto che la sua azienda era stata incaricata di produrli.[1] Il progettista Mario Tollentino, che già aveva collaborato alla loro creazione, decise di ispirarsi a questi per costruire il telaio della ER188.[1] La vettura che ne uscì risultò quindi molto simile all'Alfa 184T, come riconosciuto dagli stessi progettisti e dal pilota statunitense Eddie Cheever.[2]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Mexico.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
1988 ER188 Ford-Cosworth DFZ G Oscar Larrauri Rit NQ Rit 13 Rit Rit Rit NQ 16 NQ NPQ NPQ NPQ NQ NQ Rit 0
Stefano Modena Rit NC SQ SQ 12 Rit 14 12 Rit 11 NQ NQ NQ 13 NQ Rit

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) EuroBrun, f1rejects.com. URL consultato il 12 marzo 2012.
  2. ^ (FR) Eurobrun-Judd in Sport auto Guide Formule 1 1990, nº 12, aprile 1990, pp. pag. 64.
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1