Episodi di Breaking Bad (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Breaking Bad.

La prima stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da sette episodi, è stata originariamente trasmessa negli Stati Uniti dal 20 gennaio al 9 marzo 2008 su AMC.

In Italia è stata trasmessa in prima visione su AXN dal 15 novembre al 20 dicembre 2008, mentre in chiaro è stata trasmessa dal 4 ottobre al 15 novembre 2010 su Rai 4.

Logo della serie televisiva
Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Pilot Questione di chimica 20 gennaio 2008 15 novembre 2008
2 Cat's in the Bag... Senza ritorno 27 gennaio 2008 22 novembre 2008
3 ...And the Bag's in the River Conseguenze radicali 10 febbraio 2008 29 novembre 2008
4 Cancer Man Una malattia scomoda 17 febbraio 2008 6 dicembre 2008
5 Gray Matter Materia grigia 24 febbraio 2008 13 dicembre 2008
6 Crazy Handful of Nothin' Un pugno di mosche 2 marzo 2008 17 dicembre 2008
7 A No-Rough-Stuff-Type Deal Vendetta 9 marzo 2008 20 dicembre 2008

Questione di chimica[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Walter White, un cinquantenne insegnante di chimica, scopre di avere un cancro ai polmoni in stato avanzato. Walter dopo aver accompagnato il cognato agente dell'antidroga in un blitz, decide di sfruttare la sua conoscenza della chimica per produrre cristalli di metanfetamina aiutato da un suo ex-studente, Jesse Pinkman, che scopre essere un produttore e spacciatore di quella sostanza. Jesse lavora con un certo Emilio, arrestato nel blitz a cui Walter ha assistito.

Walter ruba gli strumenti necessari dal laboratorio del liceo in cui insegna e incarica Jesse di acquistare un camper, che i due utilizzeranno come laboratorio mobile. Jesse cerca di piazzare la metanfetamina prodotta a Krazy8, un grosso spacciatore cugino di Emilio, il quale nel frattempo è stato rilasciato; Krazy8 ed Emilio, una volta notata la qualità della merce, costringono Jesse a condurli al laboratorio. Walter pensa che siano lì per contrattare, ma i due picchiano Jesse e lo costringono a mostrargli la ricetta. Mentre cucina, Walter versa un barattolo di fosforo rosso nell'acqua bollente, sprigionando fosfina, un gas tossico che soffoca i due criminali. Walter riesce a uscire dal camper prima di soffocare a sua volta, schivando i colpi di pistola diretti a lui.

Senza ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver neutralizzato Krazy8 ed Emilio, Walter e Jesse fanno spostare il camper in casa di quest'ultimo, mentre pensano a un modo per sbarazzarsi dei corpi. Tornati al camper scoprono che Krazy8 è sopravvissuto. Ancora privo di sensi, Krazy8 viene portato nella cantina di Jesse. Lui e Walter decidono il da farsi lanciando una moneta: Walter dovrà uccidere Krazy 8 e Jesse sbarazzarsi del corpo di Emilio. Walter spiega a Jesse come eliminare il cadavere, ordinandogli di acquistare dell'acido fluoridrico e immergere il corpo di Emilio in un contenitore di plastica, la quale non si corrode a contatto con la sostanza.

Jesse cerca l'occorrente, ma non trovando un recipiente delle giuste dimensioni decide di sciogliere il corpo di Emilio nella sua vasca da bagno, insieme alle pistole dei due malviventi. Walter, tornato a casa di Jesse per parlargli delle difficoltà che sta incontrando nello svolgere il suo compito, scopre che Jesse ha trasgredito ai suoi ordini, e in quell'istante il pavimento sotto la vasca viene completamente corroso dall'acido, sfondando il soffitto e cospargendo il pavimento sottostante di cocci della vasca e di parti del corpo di Emilio.

Conseguenze radicali[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il professore e l'alunno puliscono il corridoio dai resti di Emilio. In seguito Jesse e Walt litigano e decidono di non vedersi più dopo che si saranno sbarazzati di Krazy 8. Walt è indeciso sul da farsi e così comincia a parlare con Krazy 8 di quanto sia successo; lo spacciatore comincia a convincere Walt che se lo libererà gli lascerà continuare la sua vita. Walt ormai è quasi convinto a lasciare andare Krazy 8 e mentre gli sta portando un panino lo prende un attacco di tosse molto forte e sviene, facendo cadere e rompendo il piatto che aveva in mano.

Quando rinviene, accorgendosi che il ragazzo ha sottratto un pezzo del piatto con l'intenzione di usarlo come oggetto contundente, si decide ad ammazzare Krazy 8; gli dice di girarsi per liberarlo e lo soffoca. Dopo aver riferito a Jesse che ha compiuto il suo compito, Walt torna a casa, entra in camera da letto dove trova la moglie e le comunica che le deve dire una cosa.

Una malattia scomoda[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio si apre con Hank Schrader, cognato di Walt, che spiega agli altri poliziotti come si chiamerà l'operazione per incastrare lo sconosciuto produttore di metanfetamina. Intanto Jesse vende un po' di roba ai suoi amici. Le condizioni di Jesse peggiorano e comincia ad avere le allucinazioni in seguito alla droga che inala, così decide di trasferirsi dai suoi genitori, i quali sospettano che il proprio figlio continui a fare abuso di stupefacenti e non sanno come comportarsi con lui.

Walt, come lasciava presagire il finale dell'episodio precedente, ha messo la moglie al corrente della sua malattia, ed ella lo induce a rivelarlo anche a Walter Jr. e ai coniugi Schrader durante una grigliata in famiglia il giorno seguente. Convinto dai parenti, sconvolti per la situazione, Walt decide di cominciare la chemioterapia, rendendo così felici Skyler e Walter Jr. Andando in banca, però, vede rubarsi il parcheggio da una BMW rossa e va su tutte le furie. Una volta in fila allo sportello della banca ritrova il proprietario dell'auto che è intento a parlare ad alta voce all'auricolare infastidendo i presenti.

Nel frattempo i genitori di Jesse scoprono una canna dentro il vaso di una pianta e lo cacciano di casa per l'ennesima volta: sulla porta però lo raggiunge il fratello minore (ragazzino modello e in realtà il vero proprietario dello spinello) che lo ringrazia per non aver fatto la spia e gli chiede di ridargliela. Jesse sembra volergliela ridare ma la butta per terra e la calpesta.

Dopo qualche tempo il ragazzo si reca a casa del suo ex professore di chimica per dargli i soldi che gli spettano e chiedergli se vuole ancora cucinare metanfetamine, anche perché nel frattempo si sono presentati dei potenziali clienti. Walt lo guarda stupito e lo caccia via.

Alla fine dell'episodio, Walt, fermatosi ad una stazione di benzina, incontra di nuovo l'uomo della BMW rossa e, dando sfogo al suo lato impulsivo fino ad allora latente, gli brucia la macchina mandandola in cortocircuito.

Materia grigia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jesse, ben vestito, fa un colloquio in un'azienda che lo rifiuta. Là incontra un vecchio amico di scuola, anche lui tossico in fase di riabilitazione, che svolge un lavoro molto umile per guadagnare qualche soldo. Quest'ultimo chiede a Jesse di mettersi in società con lui per preparare la droga. Jesse tituba ma, rendendosi conto che fa fatica a trovare un lavoro, invita l'amico a casa sua.

Skyler e Walter sono diretti ad una festa a casa di amici di università di Walter: Elliott Schwartz e Gretchen Schwartz. Elliot ha fondato un'impresa che gli ha portato molta ricchezza e successo e quando viene a sapere da Skyler che Walter ha il cancro si mette a disposizione per pagargli le cure. Walter non ne è felice, anzi, si mostra infastidito e amareggiato, perché sembra che l'idea su cui Elliot ha creato la sua ricchezza era in parte di Walter e quest'ultimo non ne ha ricevuto alcun beneficio.

Jesse e l'amico si spostano con il camper in un luogo isolato per mettersi a produrre la metanfetamina, ma Jesse si rende conto che l'amico, nonostante sia riuscito a procurarsi tanta materia prima, non è molto sveglio e risulta una seccatura. Inoltre Jesse non riesce ad ottenere un buon risultato finale, come riusciva con Walter, e continua a buttare via tutto. Quando per l'ennesima volta butta via la droga appena ottenuta, l'amico si arrabbia e incomincia una colluttazione tra i due. Jesse riesce a scappare con il camper, lasciando il socio in mezzo al nulla.

Tornati a casa, Skyler è molto preoccupata per Walter che non è ancora convinto di fare la chemioterapia e ha rifiutato l'aiuto economico dell'amico Elliot, di cui avrebbe forte bisogno. Skyler decide di fare una riunione di famiglia, alla quale sono presenti anche Hank e Marie, con lo scopo di convincere Walter a iniziare la chemioterapia. La riunione non va come sperato e Walter rimane sulle sue. Il mattino seguente però Walter, rigirandosi nel letto a pensare, si convince a curarsi e lo dice alla moglie durante la colazione. I due, allora, vanno da uno specialista per iniziare il trattamento e Skyler dice a Walter che l'assicurazione non coprirà le spese mediche, perciò sarà veramente necessario l'aiuto di Elliot.

Walter è in macchina, riceve una chiamata da Gretchen, la moglie di Elliot, che chiede informazioni a Walter sul suo stato di salute, essendo appena venuta a sapere della sua malattia. Gretchen chiede a Walter se il motivo che sta dietro al suo rifiuto di voler assistenza economica da Elliot sia perché loro due avevano avuto una relazione all'università. Gretchen, inoltre, ricorda che l'azienda stessa sarebbe in parte di Walter, quindi il loro aiuto finanziario è dovuto, ma Walter continua a rifiutare dicendo che non ne ha bisogno dato che l'assicurazione gli pagherà le spese mediche.

Walter mente perché oramai ha preso la sua decisione su come coprire i buchi economici della sua famiglia. Parcheggia, scende dall'auto ed entra a casa di Jesse, chiedendo a quest'ultimo se ha ancora voglia di cucinare.

Un pugno di mosche[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jesse e Walt discutono sui possibili acquirenti per la metanfetamina appena prodotta. Jesse gli parla di un pezzo grosso della droga che però è irraggiungibile senza qualcuno che li presenti. Intanto il cognato di Walt sta indagando a scuola per il ritrovamento di una maschera antigas appartenente al laboratorio di chimica del liceo. Una mattina Hank si presenta nel laboratorio di chimica per fare qualche domanda a Walter, quest'ultimo si mostra assente e poco loquace, comunque mostra ad Hank il laboratorio e le attrezzature; proprio mentre Hank nota la mancanza di molti strumenti, Walter riceve una chiamata da Jesse che gli dice di aver rintracciato un conoscente che lo può presentare a Tuco, il boss di cui avevano parlato.

Jesse porta il mezzo chilo di merce a Tuco, il quale si prende la droga e picchia a sangue Jesse che finisce in coma farmacologico all'ospedale. Walter, che non ha più notizie di Jesse, inizia a preoccuparsi, intanto è a casa con ospiti il cognato con la moglie. Le due famiglie iniziano a giocare a poker e in una mano capita che escono tutti tranne Walter e Hank: la scena e le battute diventano così un parallelismo della reale sfida tra i due, il poliziotto contro il criminale, di cui Hank ancora non sospetta niente, ma di cui Walter prende piena coscienza ed accettando la sfida, non passa e rilancia tutte le fiches. Dopo qualche momento di attesa e di studio tra i due Hank non ci sta e lascia, ma qui la moglie di Hank scopre le carte dei due e fa notare che Walter non aveva niente e stava bluffando, mostrando quindi che Walter, dietro il suo viso consumato, cupo e assente, nasconde la capacità di mentire molto bene.

Walter viene a sapere che Jesse è finito in ospedale, lo va a trovare e incontra il conoscente di Jesse, quello che lo aveva accompagnato da Tuco, al quale chiede tutte le informazioni che ha sul boss. Walter prepara una busta di fulminato di mercurio che in apparenza assomiglia molto ad una busta di metanfetamine; va da Tuco presentandosi come Heisenberg, riesce a farsi ricevere e gli propone un accordo, 50.000 $ subito: 35.000 $ per il mezzo chilo che ha rubato a Jesse e 15.000 $ come risarcimento per Jesse. Alla richiesta di Walter, Tuco si mette a ridere e lo minaccia, allora Walter lancia contro una parete uno dei cristalli di fulminato di mercurio, il quale sviluppa in un attimo un'esplosione devastante. Tuco, ripresosi dall'onda d'urto, accetta l'offerta di Walter, gli dà i soldi e si mette d'accordo per un altro chilo di droga per la settimana successiva. Walter esce dall'edificio, entra in macchina e se ne va, poco prima dell'arrivo della polizia.

Vendetta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Walt va a trovare Jesse e gli porta la sua metà dei soldi avuti da Tuco. Inizia così la collaborazione con Tuco con cui prendono l'impegno di fornire un chilo di cristalli alla settimana per 70.000 dollari. Jesse, saputo dell'accordo preso da Walter, non si dimostra contento, spiegando a Walter che non è in grado di recuperare tutto il materiale che serve per un chilo di droga entro una settimana. All'appuntamento Tuco non riceve tutto il chilo pattuito e non apprezza questa cosa, s'innervosisce e paga ai soci solo per quello che riceve; Walter però chiede a Tuco tutto il compenso subito per fornirgli due chili di droga a settimana; a questo punto Tuco, astioso, dà i soldi in anticipo, ma avverte Walter che non gli piace essere preso in giro. Marie regala una lussuosa tiara a Skyler durante la festa organizzata per la prossima nascita della bambina, ma quando Skyler prova a riportarla in negozio scopre che è un oggetto rubato. Da ciò si scopre che Marie è affetta da cleptomania. Intanto, malgrado le difficoltà nell'approvvigionamento della materia prima, la consegna con Tuco riesce, ma Walter e Jesse si rendono conto di quanto egli sia pericoloso.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione