Elettrotreno FFS RABe 514

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FFS RABe 514
Elettrotreno
Elettrotreno RABe 514 in corsa presso Andelfingen
Elettrotreno RABe 514 in corsa presso Andelfingen
Anni di costruzione 2005-2009
Anni di esercizio 2006-...
Quantità prodotta 61 treni
Costruttore Siemens, Stadler
Dimensioni 100.000 mm (lunghezza)
4.600 mm (altezza)
2.780 mm (larghezza)
Capacità 378 posti a sedere
Quota del piano di calpestio 600 mm (porte)
Scartamento 1435 mm
Passo dei carrelli 2.500 mm
Massa vuoto 225 t
Rodiggio Bo'Bo' + 2'2' + 2'2' + Bo'Bo'
Potenza continuativa 3.200 kW (oraria)
Velocità massima omologata 140 km/h
Alimentazione elettrica da linea aerea
15 kV ca 16,7 Hz

L'elettrotreno RABe 514 delle Ferrovie Federali Svizzere è un elettrotreno a quattro elementi, a due piani, progettato per i servizi suburbani sulla rete celere zurighese. Viene anche indicato con la sigla DTZ, acronimo di Doppelstock-Triebzug (in tedesco "Elettrotreno a due piani").

Appartiene alla famiglia Siemens Desiro Double Deck, di cui costituisce l'unico modello costruito in serie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli elettrotreni RABe 514 furono ordinati nel 2003, per sostituire i vecchi "Mirage" risalenti agli anni sessanta, e integrare i più recenti DPZ degli anni novanta, sulla rete celere zurighese.

La gara venne aggiudicata alla Siemens, che nonostante la sua scarsa esperienza nel campo dei rotabili a due piani, riuscì a battere la concorrenza di Alstom e Bombardier. Tuttavia la costruzione si rivelò ricca di problemi, e a causa dei ritardi nelle consegne vennero consegnati 61 convogli, anziché i 60 inizialmente previsti.

Attualmente i DTZ sono in servizio sulle linee più frequentate della rete celere zurighese, dove si alternano con i più vecchi DPZ, e i più recenti DOSTO.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di elettrotreni a quattro elementi, composti di una motrice pilota di seconda classe, di due rimorchiate di seconda classe, una motrice pilota di prima classe. Complessivamente, il treno offre 74 posti a sedere di prima classe e 304 di seconda, oltre a circa 600 posti in piedi.

I DTZ furono i primi treni della rete zurighese ad offrire l'incarrozzamento a raso (grazie al pianale ribassato), l'aria condizionata e le ritirate a bioreattore.

L'elettotreno è azionato da motori asincroni trifase, che consentono una forte accelerazione di 1,1 m/s².

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • SBB bestellen neues Rollmaterial für die Zürcher S-Bahn, in "Eisenbahn-Revue International", n. 4, 2003, pp. 170-173. ISSN 1421-2811
  • Der Entwurf von Bombardier und Alstom für Doppelstock-Triebzüge der Zürcher S-Bahn, in "Eisenbahn-Revue International", n. 6, 2003, p. 276. ISSN 1421-2811
  • Doppelstock-Triebzug für S-Bahn Zürich enthüllt, in "Eisenbahn-Revue International", n. 1, 2006, pp. 26 e segg. ISSN 1421-2811

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]