Dream Chaser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veicolo Orbitale "Dream Chaser"
Dream Chaser pre-drop tests.6.jpg
Dream Chaser durante alcuni test
Description
Ruolo: Parte della Commercial Crew Program della NASA per trasferimento astronauti e rifornimenti alla International Space Station
Equipaggio: Fino a 7
Dimensioni
Lunghezza: 9.0 m 29.5 ft
Apertura Alare: 7.0 m 22.9 ft
Volume: 16.0 m3 565 cu ft
Massa: 11,300 kg 25,000 lb
Performance
Durata Voli: Al massimo 210 giorni
Rientro: Meno di 1.5 g

Il Dream Chaser è un veicolo spaziale pianificato per voli orbitali e suborbitali con equipaggio umano.[1] a decollo verticale, atterraggio orizzontale e corpo portante in fase di sviluppo da parte della SpaceDev, una sussidiaria della Sierra Nevada Corporation (SNC). Il Dream Chaser design è progettato per portare sei persone verso l'orbita terrestre bassa; verrebbe lanciato da razzi Atlas V mentre è progettato per un convenzionale atterraggio orizzontale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Dream Chaser è stato annunciato pubblicamente il 20 settembre 2004[2] come un candidato a sostituire le Space Shuttle nelle missioni della NASA e successivamente per servizi commerciali di esplorazione spaziale (Commercial Orbital Transportation Services, COTS).

Durante Gennaio 2014 è stato annunciato che il Dream Chaser è sotto contratto per essere lanciato a Novembre 2016 al Kennedy Space Center con l'ausilio di un Atlas V.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Private Spaceflight Innovators Attract NASA's Attention, 2011/02/07. "Dream Chaser will become a fully capable suborbital vehicle on the way to reaching orbital capability."
  2. ^ SpaceDev Begins Work on Dream Chaser Space Vehicle, SpaceDev.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]