Djer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Djer
Djer
Stele di Djer proveniente da Abido
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione 3100 a.C. [1]
Predecessore Aha
Successore Djet
Morte 3055 a.C. [2]
Luogo di sepoltura Umm el-Qa'ab
Dinastia I dinastia egizia
Consorte Herneith
Coniuge Makeneith

Djer (... – 3055 a.C.) è stato un faraone appartenente alla I dinastia egizia.



Biografia[modifica | modifica sorgente]

È possibile che il regno di Djer sia stato preceduto da un periodo di reggenza tenuto da Neithotep, regina principale di Aha ma non madre di Djer, che sarebbe figlio di Khenthap, regina secondaria del padre.

A questo sovrano viene attribuito un regno della durata di più di cinquanta anni; la Pietra di Palermo, che attribuisce al sovrano un regno di 41 anni "interi e parziali"[3], riporta la celebrazione della festa del giubileo Heb Sed che, di norma, veniva celebrata, la prima volta, dopo trent'anni di regno.

Degli avvenimenti del regno di Djer si conoscono solo pochi fatti abbastanza slegati tra loro.

La Pietra di Palermo riporta di un "massacro dei Setju", termine che indica gli asiatici, una stele scoperta a Gebel Sheikh Suleiman, in Nubia, ed ora conservata presso il museo di Khartoum, attesta di una razzia mentre altre fonti riportano di una spedizione nel Sinai.

Regina principale di Djer fu Herneith, madre di Djet; regina secondaria fu Nakhneith probabilmente madre di Mer(it)neith che sposerà poi il fratellastro.

Come gli altri sovrani della I dinastia Djer venne sepolto nella necropoli di Umm el-Qa'ab nei pressi di Abydos. A partire dalla XVIII dinastia la sua tomba venne venerata come tomba di Osiride.



Liste Reali[modifica | modifica sorgente]

Lista di Abydos Lista di Saqqara Canone Reale Anni di regno
(Canone reale)
Sesto Africano Anni di regno
(Sesto Africano)
Eusebio di Cesarea Anni di regno
(Eusebio di Cesarea)
Altre fonti
Pietra di Palermo
3
Hiero Ca1.png
i t U33
Hiero Ca2.svg

i t i - Iti

Hiero Ca1.png
Hiero Ca2.svg

non presente
2.13
Hiero Ca1.png
perso
Hiero Ca2.svg

?+10 Kenkenes 31 Kenkenes 39 Itit - 41 anni

Titolatura[modifica | modifica sorgente]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
M37
Srxtail.jpg
djr Djer Il Soccorritore
G16
nbty (nebti) Le due Signore
Itit
G8
ḥr nbw Horo d'oro

M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
i t U33
Hiero Ca2.svg
i t i Iti
G39 N5
 
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
Non ancora in uso
Hiero Ca2.svg



Altre datazioni[modifica | modifica sorgente]

Autore datazione
Krauss/Schneider 2980 a.C. - 2960 a.C. [4]
von Beckerath 2974 a.C.-2927 a.C.[5]
Malek 2939 a.C. - 2892 a.C.[6]


Galleria d'immagini[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Aha Periodo arcaico Djet

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cimmino, Franco - dizionario delle dinastie faraoniche, p 467
  2. ^ Cimmino, Franco - dizionario delle dinastie faraoniche, p 467
  3. ^ Toby Wilkinson, Royal Annals of Ancient Egypt: The Palermo Stone and Its Associated Fragments, (Kegan Paul International), 2000.p79
  4. ^ Erik Hornung, Rolf Krauss, David A. Warburton - Ancient Egyptian Chronology - Brill Academic Publishers 2006
  5. ^ Chronologie des Pharaonischen Ägypten (Chronology of the Egyptian Pharaohs), Mainz am Rhein: Verlag Philipp von Zabern. (1997)
  6. ^ (con John Baines), Atlante dell'antico Egitto, ed. italiana a cura di Alessandro Roccati, Istituto geografico De Agostini, 1980 (ed. orig.: Atlas of Ancient Egypt, Facts on File, 1980)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cimmino, Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Edwards, I.E.S., Il dinastico antico in Egitto - Storia antica del Medio Oriente 1,3 parte seconda, Cambridge University 1971 (Il Saggiatore, Milano 1972).
  • Alan Gardiner, La civiltà egizia Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Wilson, John A., Egitto - I Propilei volume I, Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967).
  • Grimal, Nicolas - Storia dell'antico Egitto - Laterza, Bari, 1990 - ISBN 8842036013

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]