Glossario del tennis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dizionario del tennis)
Indice
0 - 9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ?

A[modifica | modifica sorgente]

  • Ace - Punto diretto effettuato con il servizio.
  • All - Termine usato dall'arbitro quando si verificano casi di parità a livello di punti o game vinti (es. in caso di 15-15 si parlerà quindi di "15-all" fifteen all)
  • Alternate – Nel gergo tennistico viene indicato un giocatore o una squadra che viene ammessa al tabellone principale a causa della rinuncia di un giocatore o una squadra regolarmente qualificati e dell'assenza di un lucky loser.
  • ATP - La principale e più importante associazione tennistica maschile esistente al mondo, analoga alla WTA.
  • Australian Open - Uno dei quattro tornei del Grande Slam.
  • Avvolgimento

B[modifica | modifica sorgente]

  • Backspin - Particolare effetto che si imprime alla palla quando la si colpisce con la racchetta dall'alto verso il basso, imprimendo così alla palla una rotazione contraria, dal basso verso l'alto. Viene usato nella maggior parte dei casi per colpi difensivi e molto spesso con il rovescio, preferito al diritto per la torsione più complicata del polso necessaria ad imprimere la rotazione, perché la palla con una rotazione di questo tipo frena molto più marcatamente rispetto ad altri colpi. Quando tocca terra, invertendo la sua rotazione, la pallina può frenare a tal punto da rimanere ferma a pochi passi, mentre in alcuni casi può addirittura tornare nella direzione da cui è venuta[1]. Backspin è sinonimo di underspin anche se quest'ultima espressione è poco usata.
  • Bagel - Si indica con bagel la vittoria di un set per 6 a 0. Si può parlare di doppio bagel per vittorie del tipo 6-0 6-0 o di triplo bagel nel caso in cui un giocatore riesca a vincere 6-0 6-0 6-0, anche se si tratta di un'eventualità estremamente ardua da ottenere. Dal 1980 solo 8 partite sono finite con tale punteggio nel circuito ATP maschile[2].
  • Break - Game vinto sul servizio dell'avversario.
  • Breakpoint - Situazione nella quale il giocatore in risposta si trova ad un punto dallo "strappare" il servizio all'avversario. Si può parlare quindi di semplice breakpoint nei casi di punteggio di 30-40, 40-adv, di doppio breakpoint sul 15-40 o di triplo breakpoint sullo 0-40.
  • Bye - Termine che indica quei casi in cui un giocatore, solitamente una testa di serie, viene automaticamente ammesso al secondo turno di un torneo senza scendere in campo.

C[modifica | modifica sorgente]

  • Challenge - Richiesta, da parte di un giocatore, della verifica del punto di impatto della palla con il terreno (vedi anche Hawk-Eye).
  • Challenger - Il secondo circuito di tornei professionistici maschili per importanza, con tornei il cui montepremi varia da 25.000 a 150.000 dollari.
  • Chiamata - Espressione verbale con cui l'arbitro o un giudice di linea indica la caduta della palla fuori dall'area valida di gioco.
  • Chip and Charge - Espressione con cui si indica una giocata che prevede l'esecuzione di un tiro in avanzamento con rotazione per permettere la discesa a rete con lo scopo di chiudere il punto.
  • Continental - Tipologia di impugnatura della racchetta chiamata anche "a martello" che viene spesso utilizzata per servire colpi particolarmente potenti e piatti in battuta. Viene inoltre impiegata per rispondere a rete con una volée oppure negli smash.
  • Controbreak - Break vinto dopo averne subìto uno. Viene indicato con l'espressione immediato controbreak il conseguimento di un break nel game immediatamente successivo a quello subìto.
  • Court - Espressione angolosassone che indica il campo di gioco.

E[modifica | modifica sorgente]

  • Eastern - Altra tipologia di impugnatura della racchetta che viene usata essenzialmente per il colpo del diritto.

L[modifica | modifica sorgente]

  • Lucky Loser – È un giocatore che avendo perso le qualificazioni entra comunque nel tabellone principale di un torneo grazie al ritiro di un altro tennista.
  • Love - Termine usato dall'arbitro per indicare lo zero nel punteggio o set di un giocatore. Es. 15-0 "fifteen-love", oppure tre giochi a zero "is three games to love". Tale termine deriva dal francese l'oeuf, l'uovo, che allude alla forma del simbolo dello zero.

M[modifica | modifica sorgente]

P[modifica | modifica sorgente]

  • Protected Ranking – Nel gergo tennistico si riferisce alla possibilità di un tennista rimasto fermo per infortunio per un periodo pari o superiore a sei mesi, di iscriversi alla entry list dei tornei sfruttando la posizione media che ricopriva nei primi tre mesi della sospensione dell'attività agonistica. Il tennista che esercita questa facoltà non potrà comunque essere testa di serie.

Q[modifica | modifica sorgente]

  • Qualificato – È un giocatore che per accedere al tabellone principale è passato dalle qualificazioni.

R[modifica | modifica sorgente]

S[modifica | modifica sorgente]

  • Serve & Volley
  • Special Exempt – Nel gergo tennistico viene usato per indicare un giocatore o una squadra che durante il corso di un torneo è impegnato in un'altra competizione e quindi non può partecipare alle qualificazioni del torneo e viene ammesso direttamente al tabellone principale.

T[modifica | modifica sorgente]

  • Testa di serie - Le teste di serie in un torneo sono i giocatori iscritti con il ranking maggiore tra i partecipanti. Un giocatore può presentarsi come testa di serie numero 1 pur non essendo il numero 1 al mondo e il numero delle teste di serie varia a seconda dell'importanza della competizione. In molti tornei ad un determinato numero di teste di serie può essere accreditato un bye al primo turno.
  • Tie-break
  • Topspin - Formalmente è il contrario del backspin: l'effetto che si imprime alla palla comporta una rotazione dall'alto verso il basso, colpendo la palla con la racchetta dal basso verso l'alto. Il topspin è l'effetto principale che si utilizza sui campi da gioco, sia per la naturalezza e relativa semplicità con cui può essere eseguito sia per la sua grande efficacia. Quando la pallina tocca terra il verso di rotazione si inverte tanto bruscamente quanto è efficace il topspin ed in questo modo la traiettoria risultante diventa assolutamente imprevedibile e difficile da gestire per l'avversario. Topspin molto marcati possono dare origine a colpi rasoterra che anche per i più abili tennisti diventano insidiosi: quelli più "arrotati", come si suole definirli in gergo, nel circuito ATP maschile vengono scagliati da Rafael Nadal che riesce a imprimere una incredibile rotazione di velocità pari a 5000 giri al minuto[3].

U[modifica | modifica sorgente]

V[modifica | modifica sorgente]

  • Vincente - Colpo decisivo del punto, dal quale l'avversario non ha nessuna possibilità di difendersi. Si parla anche di servizio vincente nel caso di una battuta che l'altro giocatore riesce ad intercettare non riuscendo ad indirizzare la pallina verso la zona valida di campo dell'avversario.

W[modifica | modifica sorgente]

  • Walkover – Nel gergo tennistico si riferisce al passaggio al turno successivo di un giocatore, senza che l'incontro venga disputato a causa di un infortunio, ritiro o squalifica del suo avversario.
  • Wild card
  • Wimbledon - Uno dei quattro tornei del Grande Slam.
  • WTA - Acronimo di Women's Tennis Association, il circuito professionistico femminile.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://video.repubblica.it/sport/lo-smash-torna-indietro-punto-pazzesco-di-federer/151595/150099
  2. ^ http://www.menstennisforums.com/showthread.php?t=148335
  3. ^ http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Tennis/Primo_Piano/2009/03/18/Nadal.shtml

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

tennis Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis