Darius Morris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darius Morris
20101130 Darius Morris drives on Cory Stanton.jpg
Morris in entrata con la maglia di Michigan
Dati biografici
Nome Darius Aaron Morris
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Squadra R.G.V. Vipers R.G.V. Vipers
Carriera
Giovanili

2009-2011
Windward School
Michigan Wolver. Michigan Wolver.
Squadre di club
2011-2013 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 67 (240)
2012-2013 L.A. D-Fenders L.A. D-Fenders 3 (51)
2013 Philadelphia 76ers Philadelphia 76ers 12 (83)
2014 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 10 (9)
2014 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 5 (15)
2014- R.G.V. Vipers R.G.V. Vipers
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 marzo 2014

Darius Aaron Morris (Los Angeles, 3 gennaio 1991) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Chad Ford di ESPN lo ha descritto alto 6 piedi e 5 pollici (1,96 m) come il più grande vero playmaker del draft. Viene scelto dalla squadra della sua città natale, i Los Angeles Lakers, al secondo giro del draft 2011 con la 41ª scelta complessiva.

Il 22 dicembre 2011, poco prima dell'inizio della stagione 2011-12, è apparso insieme ai compagni di squadra Derek Fisher, Matt Barnes e Steve Blake alla puntata finale della prima stagione di The X Factor, durante un'esibizione di 50 Cent.

L'11 gennaio seguente, contro gli Utah Jazz, fa il suo debutto in NBA giocando 13 minuti, segnando 4 punti, con 2 assist e un rimbalzo; la partita è stata vinta dai Lakers ai tempi supplementari, segnando la loro prima vittoria in trasferta della stagione su quattro tentativi. Ha iniziato a giocare con regolarità a seguito della frattura della cartilagine che collega la costola allo sterno di Blake. Nella sua terza partita, contro i rivali Los Angeles Clippers, ha segnato un tiro da metà campo allo scadere del primo quarto.

Il 7 marzo 2012 viene assegnato ai Los Angeles D-Fenders, in D-League. Al suo debutto con la maglia dei D-Fenders ha segnato 21 punti.

Il 16 marzo 2012 viene richiamato dai Lakers. Il 16 aprile 2012, nell'ultima partita di stagione regolare, ha segnato due nuovi career-high di 9 punti e 5 assist.

Ha giocato 19 partite con i Lakers, 7 delle quali in rotazione principale per l'infortunio di Blake.

Il 2 luglio rifirma inoltre con i Lakers ed è stato convocato dalla squadra per la Summer League tenutasi dal 13 al 22 luglio a Las Vegas. Durante la Summer League Morris ha guidato i Lakers in punti e assist.

Il 9 novembre 2012 segna due career high di 10 punti e 5 rimbalzi, oltre a 5 assist e una palla rubata nella vittoria per 101-77 contro i Golden State Warriors, come riserva di Blake, a causa dell'infortunio di Steve Nash. Il 13 novembre seguente, con Nash e Blake infortunati, giocato la sua prima partita nel quintetto iniziale.

Da titolare ha avuto un career-high di 31 minuti e 6 assist il 16 novembre contro i Phoenix Suns.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]