Derek Fisher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Derek Fisher
Derek Fisher Mavs 2012.jpg
Fisher in riscaldamento con l'uniforme dei Dallas Mavericks
Dati biografici
Nome Derek Lamar Fisher
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 95 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Squadra Oklahoma Thunder Oklahoma Thunder
Carriera
Giovanili

1992-1996
Parkview Arts & Science Magnet H.S.
Ark. Razorbacks Ark. Razorbacks
Squadre di club
1996-2004 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 544
2004-2006 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 156
2006-2007 Utah Jazz Utah Jazz 82
2007-2012 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 371
2012 Oklahoma Thunder Oklahoma Thunder 20 (98)
2012 Dallas Mavericks Dallas Mavericks 9 (77)
2013- Oklahoma Thunder Oklahoma Thunder 24
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 aprile 2013

Derek Lamar Fisher (Little Rock, 9 agosto 1974) è un cestista statunitense, che milita in NBA con gli Oklahoma City Thunder.

È il fratello di Duane Washington. Dal 19 novembre 2006 è il presidente della National Basketball Players Association, successore di Antonio Davis. Precedentemente è stato vicepresidente[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

È stato selezionato nel draft NBA 1996 dai Los Angeles Lakers come 24a scelta.

Fa il suo debutto il 1º novembre del 1996 contro i Phoenix Suns facendo 12 punti e 5 assist. Nella stagione 1999/2000 ottiene il suo primo titolo di campione NBA. L'anno successivo subisce una brutta frattura al piede destro che lo costringe a saltare 62 partite della stagione regolare, torna per i playoffs e vince il suo secondo titolo. Si ripete l'anno dopo vincendo per tre volte di fila il campionato NBA.

Nella stagione 2004-05 passa ai Warriors dove rimane per due anni per poi passare ai Jazz. Dopo un anno chiese di essere ceduto per potersi trasferire in una città dove sua figlia potesse ricevere le cure adeguate alla sua malattia[2]. Salt Lake City non aveva una clinica specializzata in retinoblastoma, il tipo di cancro diagnosticato. Così Fisher torna a Los Angeles con i Lakers, con i quali il 14 giugno 2009 si aggiudica il suo quarto titolo NBA, per poi trionfare con gli stessi gialloviola anche la stagione successiva, vincendo il suo quinto titolo NBA in carriera.

Il 15 marzo 2012, è stato ceduto agli Houston Rockets in cambio di Jordan Hill. Subito tagliato, si è accasato agli Oklahoma City Thunder dove ha scelto il n° 37, lo stesso dei suoi anni.

Rimasto free agent all'inizio della stagione 2012-13, il 29 novembre 2012 firma con i Dallas Mavericks[3], ai quali però chiede in seguito di essere rilasciato per stare vicino alla famiglia.

Il 25 febbraio 2013 firma nuovamente con i Thunder. Il successivo 26 luglio rinnova il suo contratto per un'altra stagione.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

Legenda: PG=Partite giocate PT=Partite da titolare MPG=Minuti per gara PPG=Punti per gara SPG=Palle rubate per gara RPG=Rimbalzi per gara APG=Assist per gara BPG=Stoppate per gara.

Stagione Squadra PG PT MPG PPG SPG RPG APG BPG
1996-97 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 80 3 11,5 3,9 0,5 1,2 1,5 0,1
1997-98 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 36 21,5 5,8 0,9 2,4 4,1 0,1
1998-99 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 50 21 22,6 5,9 1,2 1,8 3,9 0,0
1999-00 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 78 22 23,1 6,3 1,0 1,8 2,8 0,0
2000-01 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 20 20 35,5 11,5 2,0 3,0 4,4 0,1
2001-02 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 70 35 28,2 11,2 0,9 2,1 2,6 0,1
2002-03 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 82 34,5 10,5 1,1 2,9 3,6 0,2
2003-04 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 3 21,6 7,1 1,3 1,9 2,3 0,1
2004-05 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 74 32 30,0 11,9 1,0 2,9 4,1 0,1
2005-06 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 82 36 31,6 13,3 1,5 2,6 4,3 0,1
2006-07 Utah Jazz Utah Jazz 82 61 27,9 10,1 1,0 1,8 3,3 0,1
2007-08 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 82 27,4 11,7 1,0 2,1 2,9 0,0
2008-09 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 82 29,8 9,9 1,2 2,3 3,2 0,1
2009-10 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 82 82 27,2 7,5 1,1 2,1 2,5 0,1

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Legenda: PG=Partite giocate PT=Partite da titolare MPG=Minuti per gara PPG=Punti per gara SPG=Palle rubate per gara RPG=Rimbalzi per gara APG=Assist per gara BPG=Stoppate per gara.

Stagione Squadra PG PT MPG PPG SPG RPG APG BPG
1996-97 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 6 0 5,7 1,3 0,2 0,5 1,0 0,0
1997-98 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 13 13 21,4 6,0 1,3 1,9 3,8 0,0
1998-99 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 8 8 29,8 9,8 1,0 3,6 4,9 1,0
1999-00 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 21 0 15,3 4,7 0,5 1,0 2,0 0,1
2000-01 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 16 16 36,0 13,4 1,3 3,8 3,0 0,1
2001-02 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 19 19 34,2 10,2 1,0 3,3 2,7 0,1
2002-03 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 12 12 35,3 12,8 1,5 3,0 1,8 0,1
2003-04 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 22 0 23,0 7,5 0,8 2,5 2,2 0,0
2006-07 Utah Jazz Utah Jazz 16 14 27,8 9,5 1,0 1,6 2,6 0,1
2007-08 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 21 21 31,6 10,2 2,0 2,2 2,5 0,1
2008-09 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 22 22 28,9 8,7 1,1 2,3 2,6 0,1
2009-10 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 23 23 32,8 10,3 1,2 2,5 2,8 0,0

Record personali[modifica | modifica sorgente]

Punti 3 punti segnati rimbalzi offensivi rimbalzi difensivi rimbalzi totali assist palle recuperate stoppate minuti giocati
29 7(2 volte) 4(2 volte) 10 11 13(2 volte) 6(5 volte) 2(3 volte) 50

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Los Angeles Lakers: 2000, 2001, 2002, 2009, 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Fisher voted president of NBA Players Association
  2. ^ (EN) Fisher leaves Jazz to focus on daughter's cancer treatment
  3. ^ Mavericks, ufficiale l'addio a Murphy e la firma di Derek Fisher

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 90437628