Cyanoramphus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cyanoramphus
Kakariki.jpg
Cyanoramphus novaezelandiae
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Cyanoramphus
Bonaparte, 1832
Specie

vedi testo

Cyanoramphus Bonaparte, 1832 è un genere di uccelli della famiglia degli Psittacidi, diffuso in Nuova Zelanda e in altre isole dell'Oceano Pacifico meridionale.[1]

Le specie neozelandesi sono note anche col nome maori di kākāriki.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Sono parrocchetti di piccole o medie dimensioni, con lunghe code e piumaggio prevalentemente verde.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte di essi vive nelle foreste, ma alcune specie subantartiche si incontrano in distese erbose aperte. In passato le varie specie avevano una distribuzione discontinua, poiché due di esse erano originarie delle Isole della Società e le altre erano diffuse nella fascia che va dalla Nuova Caledonia all'Isola Macquarie, ma nessuna di esse abitava sulle isole presenti tra le due aree, distanti 4100 km. Sebbene sulle isole tra queste due aree siano stati trovati molti resti fossili di uccelli, nessuno di essi appartiene ad una specie ancora da descrivere di Cyanoramphus[2].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Il genere Cyanoramphus comprende le seguenti specie:[1]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Come molte altre specie di uccelli, anche i parrocchetti Cyanoramphus hanno sofferto moltissimo a causa dei cambiamenti che l'uomo ha apportato al loro habitat. Le due specie delle Isole della Società, il parrocchetto frontenera e il parrocchetto di Raiatea, sono già estinte, così come le sottospecie presenti su Lord Howe e Macquarie ed una forma non ancora descritta originaria di Campbell. Una specie, il parrocchetto di Malherbe (C. malherbi), è gravemente minacciata, mentre quasi tutte le specie restanti sono in pericolo o vulnerabili. I responsabili del declino e della scomparsa di questi parrocchetti sono la distruzione dell'habitat e le specie introdotte[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 giugno 2013.
  2. ^ Steadman D, (2006). Extinction and Biogeography in Tropical Pacific Birds, University of Chicago Press. ISBN 978-0-226-77142-7
  3. ^ Taylor R (1979) "How the Macquarie Island Parakeet Became Extinct" New Zealand Journal of Ecology 2: 42-45 [1]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Cyanoramphus in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli