Specie in pericolo critico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La categoria CR in relazione alle altre categorie della lista rossa IUCN (versione 3.1).

Secondo l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) una specie è classificata «in pericolo critico» (critically endangered, CR) quando soddisfa almeno uno dei seguenti criteri[1]:

  • una riduzione della popolazione dell'80% osservata o stimata - in base a precise metodiche - nel corso di 10 anni o 3 generazioni;
  • un areale abituale di attività inferiore ai 100 km2 e in progressivo deterioramento;
  • una popolazione stimata inferiore a 250 individui maturi, ma in declino o fortemente fluttuante;
  • una popolazione stimata inferiore ai 50 individui maturi;
  • una probabilità di estinzione di almeno il 50% entro dieci anni o tre generazioni.

Nella Lista Rossa del 2007 risultavano in pericolo critico 163 specie di mammiferi, 189 di uccelli, 79 di rettili, 441 di anfibi, 22 di pesci cartilaginei e 231 di pesci ossei.[2]

Elenco parziale delle specie in pericolo critico[modifica | modifica sorgente]

Mammiferi[modifica | modifica sorgente]

Didelphimorphia[modifica | modifica sorgente]

Diprotodontia[modifica | modifica sorgente]

Afrosoricida[modifica | modifica sorgente]

Pilosa[modifica | modifica sorgente]

Primates[modifica | modifica sorgente]

Rodentia[modifica | modifica sorgente]

Lagomorpha[modifica | modifica sorgente]

Erinaceomorpha[modifica | modifica sorgente]

Soricomorpha[modifica | modifica sorgente]

Chiroptera[modifica | modifica sorgente]

Carnivora[modifica | modifica sorgente]

Perissodactyla[modifica | modifica sorgente]

Artiodactyla[modifica | modifica sorgente]

Cetacea[modifica | modifica sorgente]

Uccelli[modifica | modifica sorgente]

Anseriformes[modifica | modifica sorgente]

Galliformes[modifica | modifica sorgente]

Podicipediformes[modifica | modifica sorgente]

Procellariiformes[modifica | modifica sorgente]

Pelecaniformes[modifica | modifica sorgente]

Ciconiiformes[modifica | modifica sorgente]

Falconiformes[modifica | modifica sorgente]

Gruiformes[modifica | modifica sorgente]

Charadriiformes[modifica | modifica sorgente]

Columbiformes[modifica | modifica sorgente]

Psittaciformes[modifica | modifica sorgente]

Cuculiformes[modifica | modifica sorgente]

Strigiformes[modifica | modifica sorgente]

Caprimulgiformes[modifica | modifica sorgente]

diomedea[modifica | modifica sorgente]

passeriformes[modifica | modifica sorgente]

icteridae[modifica | modifica sorgente]

squamata[modifica | modifica sorgente]

amphibia[modifica | modifica sorgente]

carcharhiniformes[modifica | modifica sorgente]

Artropodi[modifica | modifica sorgente]

Decapoda[modifica | modifica sorgente]

... [da completare]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Categorie della lista rossa IUCN, op. cit., paragrafo 12.4.
  2. ^ Birdlife International, 2008 Red List summary statistics (per i dati del 2007 vedi il foglio "Table 2"), 2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia