Crocodylus siamensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coccodrillo siamese
Siamcroc.JPG
Crocodylus siamensis
Stato di conservazione
Status iucn2.3 CR it.svg
Critico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Crocodylia
Famiglia Crocodylidae
Genere Crocodylus
Specie C. siamensis
Nomenclatura binomiale
Crocodylus siamensis
Schneider, 1801
Areale

Crocodylus siamensis Distribution.png

Un coccodrillo siamese sta dormendo a fauci spalancate.

Il coccodrillo siamese (Crocodylus siamensis) è una rarissima specie di coccodrillo d'acqua dolce originaria del Sud-est asiatico. Gli esemplari rimasti si aggirano intorno ai 5000 esemplari in cattività, i dati in natura sono incerti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Di lunghezza intorno ai 3 metri, con muso piuttosto largo e un'elevata cresta ossea dietro ad ogni occhio. Si nutrono di pesci (loro cibo di scelta), anfibi, rettili e piccoli mammiferi. In cattivita, questi coccodrilli si riproducono durante la stagione umida (tra aprile e maggio) e depongono 20-50 uova.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del XIX secolo questo Rettile - presente nel Vietnam, nel Laos, nella penisola di Malacca, in Thailandia e nelle isole di Giava e del Borneo - era comune e diffuso in tutti i laghi e le paludi dell'Indocina. In seguito a causa dell'uomo, alla ricerca delle sue pelli, la specie andò scomparendo, nella seconda metà del XX secolo in Thailandia era quasi scomparso, alla fine dello stesso secolo era sull'orlo dell'estinzione. Nel XXI secolo sono rimasti piccoli gruppi nel Myanmar e Laos, nel Parco Nazionale thailandese di Bang Sida, dove si sta cercando di ripopolare la specie.

Reperti museali in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Un esemplare essiccato è conservato presso il Museo Zoologico dell’Università di Torino, proviene dal Vietnam ed è stato raccolto nel giugno del 1866.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili