Johann Gottlob Schneider

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Gottlob Theaenus Schneider

Johann Gottlob Theaenus Schneider (18 gennaio 175012 gennaio 1822) è stato un filologo e naturalista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Schneider nacque a Collm, in Sassonia. Nel 1774, su raccomandazione di Christian Gottlob Heyne, divenne segretario del celebre erudito strasburghese Richard François Brunck, e nel 1811 diventò professore di lingue antiche e oratoria a Breslavia (di cui fu capo bibliotecario a partire dal 1816), dove morì nel 1822.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Tra le sue numerose opere, la più importante è Kritisches griechisch-deutsches Handwörterbuch (1797–1798), un vocabolario greco-tedesco, prima opera di quel genere dai tempi del Thesaurus di Stefano, che fu alla base degli studi di F. Passow e di tutti gli altri seguenti lessicologi greci. A lui si deve soprattutto l'introduzione nella lingua tedesca di particolari parole ed espressioni inerenti alla storia naturale e le scienze.

Nel 1801 corresse, ampliò e ripubblicò il Systema Ichthyologiae iconibus cx illustratum di Marcus Elieser Bloch, un famoso catalogo di pesci abbellito con splendide illustrazioni; proprio per questo motivo Schneider è tutt'oggi ricordato per aver descritto per la prima volta molte specie ittiche.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Encyclopædia Britannica
  • F. Passow, Opuscula academica (1835)
  • C. Bursian, Geschichte der classischen Philologie in Deutschland (1883)

Controllo di autorità VIAF: 29565948 LCCN: n86834594