Chiesa ortodossa ucraina - Patriarcato di Kiev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Chiesa ortodossa ucraina - Patriarcato di Kiev è una giurisdizione della Chiesa ortodossa ucraina nata nel 1992 in seguito al rifiuto del Patriarcato di Mosca di concedere l'autocefalia alla sua Metropolia in Ucraina. Il primate della Chiesa ha il titolo di Patriarca di Kiev e una parte dell'Ucraina, con residenza a Kiev (titolare attuale: Sua Santità il Patriarca Filarete da ottobre 1995).

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Chiesa Ortodossa Ucraina del Patriarcato di Kiev è stata fondata nel giugno del 1992 dall'allora Metropolita Filarete dopo il suo ritiro dalla direzione della Metropolia di Kiev e di una parte dell'Ucraina del Patriarcato di Mosca. Hanno partecipato alla fondazione, oltre ai sostenitori di Filarete, anche alcuni membri dell'episcopato della Chiesa Ortodossa Autocefala Ucraina.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

La Chiesa conta, oltre al Patriarca, oltre quaranta vescovi, di cui 4 metropoliti e 15 arcivescovi. La Chiesa ha una missione in Italia, il cui responsabile è l'Arcivescovo Kliment di Simferopol - Crimea.

Elenco dei patriarchi[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]