Sobor (ortodossia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il sobor, in russo: собо́р?, è un concilio di vescovi e di altri rappresentanti della Chiesa ortodossa, ecclesiastici e laici. Viene convocato tendenzialmente per prendere decisioni in materia di fede, moralità e rito liturgico. La parola Sobor deriva dal termine slavo ecclesiastico utilizzato per indicare un'assemblea.

Il sobor è un istituto differente dal sinodo, il quale è formato da soli vescovi. Esistono diverse tipologie di questa particolare assemblea che vanno dal sobor ecumenico (vselenskyi), a quello regionale (pomisnyi), provinciale (provintsiinyi), eparchiale (eparkhiialnyi), e minore (soborchyk). Tale termine è anche usato per "cattedrale" e "chiesa" in slavo antico.

Non deve essere confuso con lo Zemskij Sobor, che nel XVI e XVII secolo fu un concilio composto da rappresentanti di vescovi, boiardi e cittadini russi convocato dallo zar.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ortodossia Portale Ortodossia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ortodossia