Chiesa della Deposizione della Veste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 55°45′02″N 37°36′59″E / 55.750556°N 37.616389°E55.750556; 37.616389

Chiesa della Deposizione della Veste
Церковь Ризоположения
La cattedrale vista dalla piazza
La cattedrale vista dalla piazza
Stato Russia Russia
Distretto federale Coat of Arms of Moscow oblast large (2005 ).pngOblast' di Mosca
Località Coat of Arms of Moscow.svgMosca
Religione Chiesa ortodossa russa
Titolare Maria
Stile architettonico Medievale russo
Inizio costruzione 1484
Completamento 1485

La chiesa della Deposizione della Veste (in russo: Церковь Ризоположения?) è una chiesa situata nella piazza delle Cattedrali nel Cremlino di Mosca.

Storia e architettura[modifica | modifica sorgente]

Fu cominciata nel 1484 da maestri provenienti da Pskov, probabilmente dello stesso gruppo di architetti che costruirono l'adiacente cattedrale dell'Annunciazione[1].

La chiesa fu costruita sul sito di una precedente chiesa, costruita dal metropolita Iona nel 1451[2]. Il nome della chiesa è stato tradotto in vari modi, come chiesa della Veste della Vergine, chiesa della Deposizione della Sacra Veste di Nostra Signora, chiesa del Velo o semplicemente chiesa della Deposizione; esso si riferisce a una festa risalente al V secolo a.C., che celebra quando la veste della Vergine Maria fu portata dalla Palestina a Costantinopoli, dove protesse la città dalle conquiste[3]. Ad esempio, la tradizione dice che durante l'Assedio di Costantinopoli dell'860 il patriarca pose la Veste della Vergine nel mare, provocando una tempeste che distrusse le navi degli invasori russi[4].

Un'iconostasi di quattro livelli, creata da Nazary Istomin Savin nel 1627, è stata preservata nella chiesa, e ha degli affreschi dipinti da Ivan Borisov, Sidor Pospeev e Semyon Abramov nel 1644.

In origine, la chiesa funse da cappella privata del patriarca di Mosca, ma durante la metà del diciassettesimo secolo fu rilevata dalla famiglia reale russa[5]. La chiesa fu gravemente danneggiata in un incendio nel 1737 (lo stesso incendio che ruppe la Campana dello Zar).

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Un affresco che mostra l'imperatore bizantino Michele III e il patriarca Fozio deporre il velo della Theotókos in mare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Shvidkovsky, Dmitry. Russian Architecture and the West, Yale University Press, 2007. ISBN 0-300-10912-1
  2. ^ (EN) Discovering the Kremlin, kremlin.ru. Data di ultimo accesso: 28-04-2008
  3. ^ (EN) "Cathedrals of the Moscow Kremlin", Voce della Russia, 15-05-2007. Data di ultimo accesso: 28-04-2008
  4. ^ (EN) Turnbull, Stephen. The Walls of Constantinople, AD 324–1453, Osprey Publishing, p.48–49. ISBN 1-84176-759-X
  5. ^ (EN) Carlisle, Olga. "In the heart of Moscow", The New York Times, 22-10-1989. Data di ultimo accesso: 28-04-2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]