Chaetodontidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesci farfalla
Chaetodon semilarvatus by Konstanze Löwe.JPG
Chaetodon semilarvatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Percoidei
Famiglia Chaetodontidae
Generi

vedi testo

I pesci farfalla (Chaetodontidae) sono una famiglia di pesci ossei marini appartenenti all'ordine Perciformes.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I pesci farfalla sono così chiamati perché contraddistinti da una livrea variopinta, con bande o macchie orizzontali, verticali o diagonali, simili a quelle che si possono riscontrare sulle ali delle farfalle. La bocca è generalmente protesa in avanti. La pinna dorsale è unica e composta da 6 a 16 spine. La pinna anale è composta solitamente da 3 spine e la pinna caudale può avere forma rotonda o troncata, ma mai biforcuta.
Le dimensioni sono modeste e comprese tra 12 e 22 cm. L'esemplare che raggiunge le maggiori dimensioni è il Chaetodon lineolatus, che può raggiungere da adulto i 30 cm.[senza fonte]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle specie si nutre di coralli, microfauna recifale, uova di pesci e piccoli invertebrati. Altre specie invece prediligono le alghe filamentose o il plancton.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Associati alle formazioni madreporiche dei mari tropicali e subtropicali sono largamente diffusi nell'Oceano Atlantico, Indiano e Pacifico.
Sono generalmente diurni e prediligono i bassi fondali (di solito fino a 18 metri, anche se alcune specie sono state segnalate anche a 180 metri di profondità). Di notte si nascondono fra le madrepore e possono assumere una diversa colorazione della livrea.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende 128 specie, suddivise in 12 generi:[senza fonte]

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Per le loro colorazioni vivaci, i pesci farfalla sono particolarmente apprezzati dagli acquariofili; le specie che si nutrono di plancton e quelle onnivore hanno maggiori possibilità di sopravvivere negli acquari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Scheda su fishbase.org

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci