Chelmon rostratus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce farfalla dal rostro
Chelmon rostratus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Chaetodontidae
Genere Chelmon
Specie C. rostratus
Nomenclatura binomiale
Chelmon rostratus
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Chaelmo rostratus, Chaetodon enceladus, Chaetodon rostratus, Chelmo rostratus, Chelmon lol

Chelmon rostratus, conosciuto comunemente come Pesce farfalla dal rostro è un pesce d'acqua salata, appartenente alla famiglia Chaetodontidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce è diffuso nell'oceano Indo-Pacifico e nel Mar Rosso. Abita le barriere coralline e i bassi fondali fangosi, da 0 a 25 m.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il Pesce farfalla dal rostro si presenta con un lungo muso a pinzetta, una fronte molto alta, così come il dorso, e un ventre relativamente convesso. La pinna dorsale inizialmente è bassa, per poi allargarsi, specularmente alla pinna anale, all'attaccatura della pinna caudale. La livrea è interessante: su un fondo bianco-argenteo 4 fasce verticali gialle orlate di nero scendono dal profilo dorsale (anch'esso giallo e nero): la prima attraversa l'occhio mentre l'ultima presenta in alto un ocello nero orlato d'azzurro e un chiazza allungata centrale bianca. La radice della coda è nera, mentre la pinna caudale bianca. Le pinne pettorali sono trasparenti, le ventrali gialle e bianche.
Raggiunge una lunghezza di 18 cm.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Un Pesce farfalla dal rostro in acquario

Si nutre di crostacei, che cerca tra i coralli e le rocce col lungo muso a forma di pinzetta.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce è un ospite molto conosciuto e diffuso negli acquari di barriera, anche se è piuttosto sensibile alle variazioni ambientali e chimiche dell'acqua. Si consiglia solo ad acquariofili esperti. In cattività è molto ricercato come rimedio naturale contro l'infestante Aiptasia mutabilis, di cui si ciba.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Chelmon rostratus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci