Castello di Toompea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 59°26′06.7″N 24°44′13″E / 59.435194°N 24.736944°E59.435194; 24.736944

Castello di Toompea
Toompea loss
Toompea linnus.jpg
Stato Estonia
Stato attuale Estonia Estonia
Contea Harjumaa
Città Tallinn
Informazioni generali
Utilizzatore Danimarca
Primo proprietario Valdemaro II di Danimarca
Inizio costruzione XIV secolo
Termine costruzione XVI secolo
Altezza 46,5 metri
Condizione attuale Restaurato
Proprietario attuale Parlamento estone
Visitabile Si
Comandanti storici Valdemaro II di Danimarca
Occupanti Danimarca, Armata Rossa
Azioni di guerra Battaglia di Lyndanisse
Note Simbolo nazionale
Sito web Tour guidato in estone, inglese e russo

[senza fonte]

voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Toompea (in latino: Castrum Danorum, in estone Toompea loss, prima probabilmente Taani loss e letteralmente "il castello danese"), è un castello sulla collina di Toompea, nel centro storico della città vecchia di Tallinn, di fronte alla cattedrale di Aleksandr Nevskij.

Il nome fu anche utilizzato anticamente per definire l'intero territorio di Tallinn durante la dominazione danese nel XIII e XIV secolo. Il primo castello, che fu in legno (da alcune fonti finniche è chiamato Kesoniemi), si pensa sia stato edificato sulla collina di Toompea tra il X e l'XI secolo, dai residenti dell' antica regione estone di Rävala (Revalia).

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Fu probabilmente una delle prime aree abitate dell'antica Tallinn (Reval).

Nel 1219, la fortezza fu occupata dai crociati Danesi, guidati da Valdemaro II. Secondo una popolare leggenda sui danesi, l'antica bandiera della Danimarca (Dannebrog), cadde dal cielo durante la dura battaglia di Lyndanisse, meglio conosciuta come la battaglia di Reval, combattuta vicino al castello, dando così la vittoria danese sugli estoni.

I danesi successivamente iniziarono a chiamare Lyndanisse con il nome di Castrum Danorum ("Il castello danese"). Da un'ipotesi il nome fu poi tradotto in lingua estone come Taani (n) linna, e successivamente abbreviato in Tallinn.

Il castello, in maggior parte ricostruito e da cui svetta la torre di Ermanno il Lungo (in estone: Pikk Hermann), sulla cui sommità sventola fieramente la bandiera estone, ancora oggi domina Toompea. Attualmente ospita il Parlamento dell'Estonia.

Particolare del castello di Toompea: la torre, Pikk Hermann, Ermanno il Lungo a Tallinn

Attualità[modifica | modifica wikitesto]

Il parlamento Estone (Riigikogu) a Toompea, il cuore della città vecchia di Tallinn.

Dal 1922 le sedute del Riigikogu si tengono al castello, una delle ali fu ricostruita appositamente per ospitare il Parlamento.

Durante il periodo di occupazione sovietica (1940-1941),(1944-1991), e nazista (1941-1944) il Riigikogu fu abbandonato.

Dal 1991 è stato restaurato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]