Cane da pastore di Ciarplanina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cane da pastore di Ciarplanina
Szarplaninac t5645.jpg
Classificazione FCI - n. 41
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Sottosezione 2.2 Tipo da montagna
Standard n. 41 del 25/03/03 (en )
Nome originale Jugoslovenski Ovcarski Pas - Sarplaninac
  • Sarplaninac (macedone)
Origine Serbia e Macedonia[1][2].
Altezza al garrese Maschio: 62-80 cm
Femmina: 58-72 cm
Peso ideale Maschio: 40-70 kg
Femmina: 30-55 kg
Lista di razze canine

Il cane da pastore di Ciarplanina è una razza canina riconosciuta dalla FCI (Standard N. 41, Gruppo 2, Sezione 2).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come altri cani da pastore della sua mole anche il Ciarplanina discende dai grandi cani da pastore che giunsero in Europa dall'Asia Pastore di Ciarplanina (pastore della Sar-planina, un gruppo montuoso ai confini tra Macedonia e Serbia) gli venne dato nel 1957. A differenza di molte altre razze dello stesso tipo, un gran numero di esemplari continuano a svolgere il loro compito nella terra d'origine, dove l'economia pastorale è ancora relativamente diffusa. La razza comincia ad essere conosciuta in occidente dove è apprezzata per la guardia alle proprietà.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La coda è lunga e giunge almeno fino alla punta del garretto. La linea superiore della groppa continua in quella della coda quasi senza soluzione di continuità. Forte alla base. Il Charplaninatz è unicolore. Tutte le nuances di colore sono ammesse, fino al bruno scuro pressoché nero. I colori più stimati sono il grigio verdastro (grigio ferro) e il grigio scuro. Il manto macchiato o le macchie bianche non sono ammessi. La testa, le orecchie e le parti anteriori delle membra sono coperte di pelo corto. Il resto del corpo è ricoperto di pelo lungo e folto, pressoché piatto e un po’ grosso. Sottopelo corto e più fine. La lunghezza del pelo sul garrese è di circa 10-12 cm e non è tollerato se più corto di 7 cm. Gli occhi sono a forma di mandorla, né sporgenti né infossati, di color castano scuro o chiaro, di espressione calma ma penetrante, mai spaurita. Orli palpebrali e mucose visibili sono di pigmentazione nera. Le orecchie sono piazzate sul prolungamento di una linea immaginaria che partendo dalla punta del tartufo passa per l’angolo interno dell’occhio o un po’ più in basso. Sono pendenti, ricadenti a piatto contro le guance,i denti hanno forma di una “V” e sono di lunghezza media. La parte iraniana della testa è larga, con un solco mediano accusato. Visto di lato e dall’alto, il cranio si presenta leggermente convesso. Arcate sopracciliari poco pronunciate. Cresta occipitale non evidente. Stop poco pronunciato. Muso più corto del cranio, largo e profondo alla sua base, va leggermente e gradualmente assottigliandosi. La canna nasale è diritta e larga. Labbra di spessore medio, tese. Tartufo: largo e di pigmentazione nera. Lo standard di razza ufficiale (in italiano qui) prevede una altezza media di circa 70 cm per i maschi e di 64 cm per le femmine, ed un peso di 40\50 kg per i cani definiti "in condizioni da lavoro". Tuttavia nelle esposizioni si presentano cani di altezza al garrese massima intorno agli 80 cm per i maschi e 72 cm per le femmine con un peso che si aggira sui 70 kg per i maschi e 55 kg per le femmine.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Ha un carattere forte e coraggioso che gli permette da sempre di affrontare le prove più dure. Il suo impiego più tipico era infatti difendere le greggi dagli assalti dei lupi, degli orsi e di altri predatori. Ma si tratta anche di un cane che sa essere molto versatile a seconda delle necessità: non è stato infatti soltanto un temibile difensore ma anche un abile conduttore. Nonostante la durezza dei suoi compiti tradizionali, il Pastore di Ciarplanina è tuttavia un cane equilibrato che ben si adatta alla vita in famiglia,è infatti molto socievole e ama essere coccolato dai bambini, sebbene mantenga la sua atavica predisposizione alla diffidenza verso gli estranei. Si adatta bene ad ogni clima.[3]

Questa razza faceva parte di quelle elencate nella lista delle razze canine pericolose[4], attualmente non più in vigore dopo l'entrata del nuovo ordinamento del 13 gennaio 2007 dove non si fa più riferimento all'aggressività del cane in base alla razza d'appartenenza.

Cure[modifica | modifica wikitesto]

Non ha bisogno di particolari cure: per mantenere bello e sano il mantello è sufficiente qualche spazzolata data però con regolarità. Per via della mole necessita di un'alimentazione abbondante e riccamente proteica. Il cane da Pastore di Ciarplanina è un cane rustico abituato ai climi più rigidi che può dormire senza problemi all'aperto.

Adatto per...[modifica | modifica wikitesto]

  • Compagnia
  • Guardia
  • Custodia del gregge

Non adatto per...[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ,fci.be The Fédération Cynologique Internationale
  2. ^ Official FCI-Standard N° 41
  3. ^ [1]-Pastore di Ciarplanina
  4. ^ http://www.poliziadistato.it/pds/ps/consigli/animali/documents/ordinanzaaggressivita.pdf

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani