Standard di razza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo Standard di razza è la descrizione più o meno accurata delle caratteristiche fisiche, e talvolta anche comportamentali, del rappresentante "ideale" di una determinata razza animale.

Nello Standard viene descritto l'animale nel suo aspetto generale e nei dettagli delle singole parti anatomiche. Vengono elencate le possibili varianti (ad esempio i vari colori del pelo), le tolleranze ammesse (ad esempio altezze al garrese minima e massima), vengono elencati gli eventuali punti di particolare pregio, da ricercare nei soggetti che andrebbero valorizzati per la selezione riproduttiva, e individuati i difetti inammissibili, che portano (o dovrebbero portare) all'esclusione dalla riproduzione.

Lo Standard viene solitamente redatto dalle istituzioni che tutelano una razza nel suo paese d'origine (Società di Razza) e sottoposto all'approvazione dell'ente nazionale (ad esempio l'ENCI in Italia per quanto riguarda i cani), e internazionale (FCI sempre come esempio in cinofilia). L'accettazione dello Standard da parte di questi Enti è uno dei passi fondamentali per l'ottenimento dello status di Razza riconosciuta.

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani