Butterfly McQueen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Butterfly McQueen in Con mia moglie è un'altra cosa (1941)

Butterfly McQueen (Tampa, 7 gennaio 1911Augusta, 22 dicembre 1995) è stata un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Butterfly McQueen nasce a Tampa il 7 gennaio del 1911 con il nome di Thelma da uno stivatore e da una cameriera, tuttavia la famiglia resta poco in Florida e la loro figlia frequenta le scuole in parte in Georgia e in parte a New York. È nella Grande Mela che Thelma inizia a studiare danza, la sua bravura le fa guadagnare il nomignolo ovvero Butterfly (farfalla in italiano) che poi sostituirà il suo nome di battesimo anche legalmente. La sua carriera inizia a Broadway dove lavora in diverse produzioni e il suo esordio al cinema avviene nel 1939 con il film Donne. Il vero debutto dell'attrice però lo si considera con Via col vento (1939), poiché in Donne fece solo una breve interpretazione tra l'altro non accreditata. In Via col vento le venne dato il ruolo della servetta svampita della protagonista Rossella O'Hara (Vivien Leigh) di nome Prissy, ruolo per cui l'attrice è maggiormente ricordata. Il suo percorso cinematografico fu ostacolato dal fatto di essere di colore, tanto che spesso dovette arrangiarsi con altri mestieri come dama di compagnia o cameriera. Negli anni '50 la sua attività si dirada fino a interrompersi di fatto fino al 1974 anno in cui tornerà a lavorare per lo più in televisione. Ritornerà un'ultima volta al cinema nel 1986 facendo una breve apparizione in Mosquito Coast. Nel 1980 un controllore di bus la scambia per una ladra e la aggredisce fratturandole diverse costole, evento che le porterà un discreto risarcimento. Atea convinta era membro a vita dell'associazione Freedom From Religion Foundation che ha ereditato i pochi beni rimastile. Ormai anziana, smette di lavorare nel 1989. Butterfly McQueen vive gli ultimi anni ad Augusta (Georgia) nell'anonimato e in condizioni economiche non eccessivamente floride.

La tragica scomparsa[modifica | modifica wikitesto]

Butterfly McQueen muore in un ospedale di Augusta il 22 dicembre del 1995 a causa di un incendio divampato nella sua casa dalla stufa a kerosene. L'attrice riportò ustioni di terzo grado sul 70% del corpo. Venne immediatamente trasportata in ospedale ma i medici non riuscirono a salvarla. Secondo la polizia, accorsa sul luogo durante l'incendio, Butterfly non appena riempì la stufa di kerosene, il liquido si incendiò ed essendo vicina venne avvolta dalle fiamme. Non potendo spegnere il fuoco, le fiamme si espansero per la casa. 15 giorni dopo avrebbe compiuto 85 anni. Il suo corpo venne donato alla scienza.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 59295199 LCCN: n79070899