Bivacco Felice Giordano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bivacco Felice Giordano
Bivacco Felice Giordano.JPG
Stato Italia Italia
Altitudine 4167 m s.l.m.
Località Gressoney-La-Trinité
Catena Alpi Pennine
Inaugurazione 1985
Dati logistici
Proprietà Club Alpino Italiano, sezione di Varallo
Gestione Club Alpino Italiano
Periodo di apertura Sempre aperto
Capienza 6 posti letto

Il bivacco Felice Giordano è un bivacco situato nel comune di Gressoney-La-Trinité (AO), in Valle del Lys, nel massiccio del Monte Rosa (Alpi Pennine), a 4167 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Balmenhorn presso il quale è costruito il bivacco.

La capanna fu costruita sulle rocce della punta Balmenhorn durante la Prima guerra mondiale per scopi militari. Nel 1955, accanto ad essa, fu eretta la statua del Cristo delle Vette.
L'attuale bivacco, che ha sostituito quello vecchio, è stato collocato nel 1985 e dedicato a Felice Giordano, guida alpina di Alagna Valsesia, che perse la vita il 29 aprile 1968 cadendo in un crepaccio durante un'operazione di soccorso alpino, nei pressi della Piramide Vincent.

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il bivacco non è custodito ed è sempre aperto, dispone di 6 posti letto su tavolato ed è essenzialmente utilizzato come ricovero di emergenza.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Il bivacco è raggiungibile dalla stazione terminale della funivia di punta Indren, passando per il rifugio città di Mantova e la vicina capanna Giovanni Gnifetti, lungo l'itinerario che sale al colle del Lys, in circa 3 ore e mezza.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna