Berry Gordy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berry Gordy, Jr.

Berry Gordy, Jr. (Detroit, 28 novembre 1929) è un produttore discografico e autore di canzoni statunitense. È conosciuto soprattutto come fondatore dell'etichetta discografica Motown Records.[1]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Gordy è il settimo di otto figli. La sua famiglia si era trasferita da Sandersville (Georgia) nel 1922 poiché il padre Berry Gordy,Sr era stato attratto dalle numerose opportunità di lavoro offerte dall'industria automobilistica in grande espansione. Gordy lascia la scuola superiore per tentare la carriera di pugile professionista. Nel 1950 viene chiamato al servizio militare nella Guerra di Corea. Dopo il ritorno in patria nel 1953 Gordy comincia a scrivere canzoni e apre un negozio di dischi. Il negozio fallisce presto e Gordy trova lavoro presso la Lincoln. Pochi anni dopo Gordy incontra Jackie Wilson. Nel 1957 Wilson pubblica Reet Petite, canzone scritta da Gordy insieme alla sorella Gwen e a Billy Davis. Il brano ha un modesto successo in patria, ma entra nella Top 10 in Gran Bretagna. Nei successivi due anni Wilson registra altre sei canzoni alla cui scrittura collabora Gordy. Tra queste Lonely Teardrops raggiunge la vetta della R & B chart.

La Motown[modifica | modifica sorgente]

Gordy, spinto dai successi come autore, decide di intraprendere anche la carriera di produttor musicale. Dopo avere lanciato The Miracles nel 1957, nel 1959 crea la sua etichetta musicale, la Tamla Records. Dopo due canzoni di Marv Johnson (Come to Me e You Got What It Takes), la nuova Motown Records esordisce con Bad Girl dei Miracles. Nello stesso anno le due etichette vengono fuse nella Motown Records. Grandi successi sono Shop Around dei Miracles (1960) e Please Mr. Postman delle Marvellettes (1961). Nel 1960 viene lanciata la prima solista Motown, Mary Wells. I suoi primi successi come My Guy (1964) sono opera del leader dei Miracles Smokey Robinson. L'abilità di Gordy nello scoprire e successivamente coltivare i talenti musicali, gestendone oculatamente anche l'immagine, permette alla Motown di accrescere il suo successo a livello prima nazionale e poi internazionale.

Tra gli artisti lanciati dall'etichetta sono da ricordare The Supremes, Marvin Gaye, The Temptations, The Commodores, Martha and the Vandellas, Stevie Wonder, The Jackson 5. Si parla anche di Motown sound.

Nel 1972 Gordy trasferisce la sede della Motown a Los Angeles. Comincia l'impegno anche nel cinema con La signora del blues, che permette alla protagonista Diana Ross di aggiudicarsi il Golden Globe e di essere nominata per l'Oscar alla miglior attrice. Un altro buon successo cinematografico è L'ultimo drago (1985).

Nel 1988 Gordy cede i suoi interessi nella Motown alla MCA Records per 61 milioni di dollari. Qualche anno dopo cede alla EMI gran parte dei suoi interessi nel catalogo Motown (su un totale di circa 15 mila brani, in 240 Berry è accreditato come autore o coautore).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Berry Gordy Jr Biography, rockhall.com. URL consultato il 2 febbraio 2014.