Armand De Decker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armand De Decker
Armand De Decker.jpg

Presidente del Senato del Belgio
In carica
Inizio mandato 12 luglio 2007
Capo di Stato Alberto II
Predecessore Anne-Marie Lizin

Durata mandato 14 giugno 1999 –
20 luglio 2004
Predecessore Frank Swaelen
Successore Anne-Marie Lizin

Dati generali
Partito politico Mouvement Réformateur

Armand De Decker (Uccle, 8 ottobre 1948) è un politico belga, attuale Presidente del Senato del Belgio.

De Decker studiò legge all'Université libre de Bruxelles, e praticò l'attività di avvocato. Nel 1981 fu eletto per il Partito Riformista Liberale alla Camera dei Rappresentanti del Belgio, dove rimase fino al 1995; nello stesso anno fu eletto al Senato del Belgio, e fu rieletto nel 1999, nel 2003 e nel 2007.[1] È stato Presidente del Senato dal luglio 1999 al luglio 2004, e nuovamente dal 12 luglio 2007. Ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio della Regione di Bruxelles-Capitale dal 1995 al 1999.

Dal 20 luglio 2004 al 12 luglio 2007, De Decker è stato Ministro per la Cooperazione e lo Sviluppo nel Governo Federale del Belgio. Attualmente è sindaco di Uccle.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze belghe[modifica | modifica sorgente]

Grande ufficiale dell'Ordine di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine di Leopoldo
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della corona - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della corona
Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Leopoldo II - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Leopoldo II

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
Commendatore di gran croce dell'Ordine della rosa bianca (Finlandia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine della rosa bianca (Finlandia)
Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
Gran commendatore dell'Ordine della Fenice (Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran commendatore dell'Ordine della Fenice (Grecia)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 14 ottobre 2002[2]
Compagno dell'Ordine nazionale al merito (Malta) - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine nazionale al merito (Malta)
Grand'Ufficiale dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco)
Gran croce dell'Ordine dell'aquila azteca (Messico) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine dell'aquila azteca (Messico)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale norvegese al merito (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale norvegese al merito (Norvegia)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi)
Gran croce dell'Ordine del sole del Perù (Perù) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine del sole del Perù (Perù)
Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
Commendatore di gran croce dell'Ordine della Stella polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine della Stella polare (Svezia)
Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (NL) Belgische Senaat, Senato del Belgio. URL consultato il 10 giugno 2009.
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie