Armand De Decker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armand De Decker
Armand De Decker.jpg

Presidente del Senato del Belgio
In carica
Inizio mandato 12 luglio 2007
Monarca Alberto II
Predecessore Anne-Marie Lizin

Durata mandato 14 giugno 1999 –
20 luglio 2004
Predecessore Frank Swaelen
Successore Anne-Marie Lizin

Dati generali
Partito politico Mouvement Réformateur

Armand De Decker (Uccle, 8 ottobre 1948) è un politico belga, attuale Presidente del Senato del Belgio.

De Decker studiò legge all'Université libre de Bruxelles, e praticò l'attività di avvocato. Nel 1981 fu eletto per il Partito Riformista Liberale alla Camera dei Rappresentanti del Belgio, dove rimase fino al 1995; nello stesso anno fu eletto al Senato del Belgio, e fu rieletto nel 1999, nel 2003 e nel 2007.[1] È stato Presidente del Senato dal luglio 1999 al luglio 2004, e nuovamente dal 12 luglio 2007. Ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio della Regione di Bruxelles-Capitale dal 1995 al 1999.

Dal 20 luglio 2004 al 12 luglio 2007, De Decker è stato Ministro per la Cooperazione e lo Sviluppo nel Governo Federale del Belgio. Attualmente è sindaco di Uccle.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze belghe[modifica | modifica wikitesto]

Grande ufficiale dell'Ordine di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine di Leopoldo
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della corona - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della corona
Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Leopoldo II - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Leopoldo II

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
Commendatore di gran croce dell'Ordine della rosa bianca (Finlandia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine della rosa bianca (Finlandia)
Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
Gran commendatore dell'Ordine della Fenice (Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran commendatore dell'Ordine della Fenice (Grecia)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 14 ottobre 2002[2]
Compagno dell'Ordine nazionale al merito (Malta) - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine nazionale al merito (Malta)
Grand'Ufficiale dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco)
Gran croce dell'Ordine dell'aquila azteca (Messico) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine dell'aquila azteca (Messico)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale norvegese al merito (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale norvegese al merito (Norvegia)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi)
Gran croce dell'Ordine del sole del Perù (Perù) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine del sole del Perù (Perù)
Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
Commendatore di gran croce dell'Ordine della Stella polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine della Stella polare (Svezia)
Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Belgische Senaat, Senato del Belgio. URL consultato il 10 giugno 2009.
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie