Apteromantis aptera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Apteromantis aptera
Apteromantis aptera.jpg
Apteromantis aptera
Stato di conservazione
Status iucn2.3 NT it.svg
Basso rischio (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Polyneoptera
Sezione Blattoidea
Ordine Mantodea
Famiglia Mantidae
Sottofamiglia Amelinae
Tribù Amelini
Genere Apteromantis
Specie A. aptera
Nomenclatura binomiale
Apteromantis aptera
(Fuente, 1894)
Sinonimi

Ameles aptera

Apteromantis aptera (Fuente, 1894) è un insetto mantoideo della famiglia Mantidae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una mantide di colore generalmente verde, ma che può assumere tonalità dal giallo al beige. I maschi sono leggermente più piccoli delle femmine: 27-28 mm di lunghezza rispetto a 28.5-36 mm. Gli occhi sono fortemente conici, in maniera più accentuata nei maschi. Entrambi i sessi sono atteri cioè privi di ali e tegmine. L'addome dei maschi è retto, con cerci sottili e appiattiti; quello delle femmine si allarga nel terzo distale e presenta una ampia placca sotto-genitale triangolare.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie diffusa in Spagna meridionale e centrale e nella parte meridionale del Portogallo.[4]

La specie si incontra in aree incolte e cespugliose ed ha abitudini talvolta terricole.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) World Conservation Monitoring Centre 1996, Apteromantis aptera in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Otte D., Spearman L. e Stiewe M.B.D, Apteromantis aptera in Mantodea Species File (Version 1.0/4.1). URL consultato il 2 dicembre 2013.
  3. ^ Battiston et al. 2010, p.83
  4. ^ Grosso-Silva JM & Soares-Vieira P, First record of Apteromantis aptera (Fuente, 1894) for Portugal and confirmation of the occurrence of Perlamantis alliberti Guérin-Méneville, 1843 (Dictyoptera, Mantodea) in Boln. S.E.A., vol. 35, 2004, p. 277.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]