Amsterdamsche Football Club Door Wilskracht Sterk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AFC Door Wilskracht Sterk
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero e Blu (Strisce).png Nero • Azzurro
Dati societari
Città Amsterdam.svg Amsterdam
Paese Paesi Bassi Paesi Bassi
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Netherlands.svg KNVB
Campionato Hoofdklasse
Fondazione 1907
Allenatore Faruk Kibaroglu
Stadio Spieringhorn
( posti)
Sito web www.dws-afc.nl
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato Olandese
Si invita a seguire il modello di voce

L'Amsterdamsche Football Club Door Wilskracht Sterk (meglio conosciuta come AFC DWS o anche come DWS) è una società calcistica olandese con sede ad Amsterdam.

Il DWS[1] è stato fondato l'11 ottobre 1907 con il nome di Fortuna. Poco dopo però il nome venne cambiato in Hercules, Hercules è il nome latino di Ercole, un eroe leggendario noto per la sua forza. Infine nel 1909 ci fu l'ultimo cambio di nome in Door Wilskracht Sterk (italiano: Forti per Volontà). Nella stagione 34-35, il DWS partecipò alla Eredivisie per la prima volta. Dopo varie militanze nell'Eredivisie e nell'Eerste Divisie il DWS precipitò nella terza serie del KNVB non riuscendo più a risalire.

Nel 1972 il club si fuse con il Blauw-Wit e con il De Volewijckers, andando a formare un nuovo club: l'FC Amsterdam. Nonostante ciò, il DWS non si sciolse mai dato che la fusione riguardava solo la sezione professionista (e non il club nel suo complesso), infatti la sezione dilettanti non terminò la sua attività e per questo il DWS è tuttora esistente.

Dal 1975 al 1979 Ruud Gullit, calciatore di fama internazionale, si formò nelle squadre giovanili.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1963-1964

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia DWS nel sito ufficiale