Alberto III di Sassonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberto III di Sassonia
Herzog-Albrecht-der-Beherzt.jpg
Duca di Sassonia
In carica 7 settembre 1464 - 12 settembre 1500
Predecessore Federico II
Successore Giorgio
Altri titoli Margravio di Meissen
Nascita Grimma, 27 gennaio 1443
Morte Emden, 12 settembre 1500
Sepoltura Meissen
Casa reale Wettin
Padre Federico II di Sassonia
Madre Margherita d'Austria
Consorte Sidonia di Boemia
Religione cattolicesimo

Alberto III di Sassonia, detto il Coraggioso (Grimma, 1443Emden, 1500), è stato duca di Sassonia e governatore della Frisia. Fondò la linea Albertina della Casa di Wettin, dalla quale provenivano i Re di Sassonia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il terzo e il figlio più giovane (ma quinto figlio in ordine di nascita) di Federico II, e di sua moglie, Margherita d'Austria, di Federico III d'Asburgo.

Dopo la fuga dalle mani di Kunz von Kaufungen, che lo aveva rapito insieme al fratello Ernesto, ha trascorso qualche tempo presso la corte dell'imperatore Federico III a Vienna.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, l'11 novembre 1464 a Cheb, Sidonia di Boemia, figlia di Giorgio di Boemia. Dalla loro unione nacquero:

Dopo la morte del padre nel 1464, Alberto ed Ernesto governarono loro terre insieme, ma nel 1485 con il Trattato di Lipsia ci fu una divisione dei territori dove Alberto ricevette Meissen.

Considerato un soldato capace dall'imperatore, Alberto, nel 1475, ebbe un ruolo di primo piano nella campagna contro Carlo il Temerario, duca di Borgogna, e nel 1487 guidò una spedizione contro Mattia Corvino, re d'Ungheria, che non ebbe esito a causa della mancanza di sostegno da parte dell'imperatore.

Nel 1488 è stato nominato Governatore della Paesi Bassi (fino al 1493), e marciò con le forze imperiali per liberare l'imperatore Massimiliano dalla prigionia a Bruges. Riuscì a ripristinare l'autorità di Massimiliano in Olanda, Fiandre e Brabante, ma non è riuscito ad ottenere il rimborso delle ingenti somme di denaro che aveva speso in queste campagne.

I suoi servizi sono stati premiati nel 1498, quando Massimiliano gli concesse il titolo di governatore ereditario della Frisia, ponendo fine all'autonomia amministrativa dell'area denominata Libertà Frisona.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 12 settembre 1500 a Emden. Fu sepolto a Meissen.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 37709857

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie