ABC (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ABC
gli ABC dal vivo
gli ABC dal vivo
Paese d'origine Inghilterra Inghilterra
Genere Dance rock
Synth pop
New wave
Pop rock
Periodo di attività 1980 – in attività
Album pubblicati 11
Studio 8
Live 1
Raccolte 2
Sito web

Gli ABC sono un gruppo musicale synth pop NewRomantic britannico, nato nel 1980 a Sheffield, nel South Yorkshire[1] .

La band ha collezionato ben dieci singoli nella Top 40 inglese e cinque in quella statunitense tra il 1981 e il 1990, ed ancora oggi continua il suo percorso musicale.

L'ultimo album, Traffic, è stato pubblicato il 28 aprile 2008.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Martin Fry incontra casualmente il chitarrista Mark White e il sassofonista Stephen Singleton durante un'intervista per il giornale universitario. I due avevano creato nel 1977 il gruppo Vice Versa e cercavano un altro membro per le loro esibizioni. Dall'incontro nascono gli ABC, e con Fry alla voce, ai tre si aggiungono Mark Lickley al basso e David Robinson alla batteria. Il primo singolo è Tears Are Not Enough, uscito nel novembre 1981, finisce nella Top 20 inglese, al diciannovesimo posto. Robinson lascia per David Palmer e nel 1982 pubblicano altri due singoli, Poison Arrow e The Look Of Love, che arrivano al decimo posto nelle classifiche UK, facendo strada all'album di debutto The Lexicon of Love. Il disco si piazza subito bene e la band intraprende il primo tour mondiale. Nell'estate del 1983 Palmer lascia il gruppo, ma pochi mesi dopo esce comunque l'album Beauty Stab, anticipato dal singolo That Was Then But This Is Now. Il suono passa dal new romantic del primo album ad un rock-pop non particolarmente gradito dai fan. Anche Singleton lascia il gruppo e il duo Fry/White reclutano Fiona Russel-Power e David Yarritu e nell'ottobre 1984 pubblicano How To Be Zillionaire. Alphabet City, di due anni dopo, presenta atmosfere soul dance, come anche Up (1989) e Abracadabra (1991). Nel 1992 anche White abbandona e Fry dà vita ai Magic Skulls. Solo nel 1997 resuscita gli ABC, pubblicando Skyscraping che tenta di emulare l'album di debutto. Nel 1999 viene registrato dal tour The Lexicon Live. Da lì in poi solo antologie e ripubblicazioni.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Martin Fry - voce (1980 - in attività)
  • David Palmer - batteria (1982, 2004 - in attività)

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 1982 - The Lexicon of Love (Neutron/Phonogram)
  • 1983 - Beauty Stab (Neutron/Phonogram)
  • 1985 - How to Be a...Zillionaire! (Neutron/Phonogram)
  • 1987 - Alphabet City (Neutron/Phonogram)
  • 1989 - Up (Neutron/Phonogram)
  • 1991 - Absolutely (Neutron/Phonogram)
  • 1991 - Abracadabra (Parlophone)
  • 1992 - ABC 1 (Pickwick)
  • 1992 - ABC 2 (Pickwick)
  • 1993 - The Remix Collection (Conoisseur)
  • 1996 - The Collection (Spectrum)
  • 1997 - Master Series (Polygram)
  • 1997 - Skyscraping (Deconstruction Records)
  • 1999 - Classic ABC (Mercury)
  • 2000 - 20th Century Masters-The Millenium Collection (Mercury)
  • 2000 - Lection (Mercury)
  • 2000 - Hello! An Introduction to ABC (Mercury)
  • 2000 - One Better World (Delta)
  • 2001 - Look of Love - The Very Best of ABC (Mercury)
  • 2004 - The Ultimate Collection (Universal)
  • 2008 - Traffic (Borough Music)

Album live[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - The Lexicon of Live (Blatant)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Biografia, Allmusic. URL consultato il 10 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]